Sabato, 15 Maggio 2021
Politica

Contagio in crescita, Bonaccini studia un'ordinanza anti-assembramenti

Diverse le segnalazioni sui social infatti del "pienone" durante il fine settimana nel centro pedonale e in altre vie, seppur in orario consentito dall'ultimo Dpcm

Nonostante l'Emilia-Romagna sia rimasta in "zona gialla", mentre altre cinque regioni sono state dichiarate arancioni, è allo studio una stretta agli assembramenti nelle città. Diverse le segnalazioni sui social anche da Modena - e da altre città - che denunciavano il "pienone" del fine settimana nel centro pedonale, seppur in orario consentito dall'ultimo Dpcm. 

"Questa sera - annuncia infatti il presidente della Regione Stefano Bonaccini - incontrerò in videoconferenza i sindaci dei Comuni capoluogo e i presidenti di Provincia. Stiamo valutando di assumere nuove misure per evitare gli assembramenti che si continuano a vedere nelle città e non solo, basti pensare all'ultimo fine settimana".

Per questo, fa sapere il governatore, "ho sentito anche i presidenti Zaia e Fedriga, le cui Regioni sono in fascia gialla come l'Emilia-Romagna, e il ministro Speranza, per arrivare a ordinanze regionali il più possibile concordate, forse già domani. L'obiettivo di tutti è quello di fermare il contagio e invertire la curva pandemica".

"Mi rivolgo pero? a tutti i cittadini della nostra regione: noi stiamo cercando di fare tutto il possibile, stressando al massimo la risposta sanitaria - ha dichiarato Bonaccini - il nostro personale sanitario sta facendo ogni sforzo possibile per assicurare a tutti una risposta, in condizioni sempre piu? difficili, con i pronto soccorso e i posti letto sempre piu? affollati. Per uscirne pero? abbiamo bisogno dello sforzo e della responsabilità? di tutti. Mi arrivano foto di luoghi in cui le persone non rispettano il distanziamento e altre in cui non si utilizzano correttamente le mascherine. Mi rivolgo a TUTTI: rispettiamo le regole, se non vogliamo altri ricoveri, altri lutti, altre restrizioni. Dipende da ciascuno di noi". 

Contagi, oggi sono 638 in più in provincia. Nove i decessi

Tamponi, testato più di un modenese su sette. Ritardi per i referti

Ospedali, quasi 500 pazienti covid ricoverati nel modenese

Coronavirus, nessuna tregua nei numeri. A Modena un altro picco di positivi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contagio in crescita, Bonaccini studia un'ordinanza anti-assembramenti

ModenaToday è in caricamento