rotate-mobile
Politica

Bonaccini chiede controlli severi: “Sanzionare i comportamenti irresponsabili”

Il Presidente della Regione affida ad un post su Facebook un nuovo appello alla responsabilità

"Vanno condannati e sanzionati quei comportamenti irresponsabili di coloro che non si rendono conto che il virus non è stato ancora sconfitto". Di fronte a una nuova crescita dei contagi è il governatore dell'Emilia-Romagna, e presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, che torna a sollecitare il pugno di ferro per evitare un ulteriore diffondersi del coronavirus.

Sui social, Bonaccini cita una frase del premio Nobel per la letteratura, Romain Rolland ("Un eroe è chi fa quello che puo'"). E spiega: "Questa frase mi torna spesso in mente e la associo ai nostri medici, infermieri, operatori della sanità pubblica regionale. E se un eroe è appunto una persona che fa quello che puo', tanti di loro sono eroi perchè hanno fatto persino qualcosa in più, mettendo a rischio le loro vite per salvare le nostre". 

Bonaccini richiama dunque un tema centrale nella gestione di questa emergenza, ovvero l'intervento diretto delle forze dell'ordine per il controllo delle persone e dei loro comportamenti. Controlli che sono stati ferrei, va riconosciuto, durante le settimani cruciali del lockdown, ma che poi si sono via via diradati, rimanendo per lo più confinati all'ambito dei locali pubblici. 

Per questo, sostiene il governatore, "vanno condannati e sanzionati quei comportamenti irresponsabili di coloro che non si rendono conto che il virus non è stato ancora sconfitto. E proprio per non ripiombare nell'incubo dei mesi precedenti, in attesa del vaccino per tutti, abbiamo il dovere di avere comportamenti responsabili e conseguenti".

(fonte DIRE)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonaccini chiede controlli severi: “Sanzionare i comportamenti irresponsabili”

ModenaToday è in caricamento