Venerdì, 6 Agosto 2021
Politica

"Io sto con i poliziotti", Forza Italia organizza una marcia di solidarietà a Modena

Un corteo senza simboli di partito per fare sentire la vicinanza dei cittadini alle forze dell'ordine. Bonacini (FI): "I recenti fatti di Viale Crispi sono solo l’anticamera di quello potrà accadere nel futuro se non si cambieranno le regole d’ingaggio della polizia"

"Piena solidarietà a tutte le Forze dell’Ordine della nostra città, ma anche a quelle di tutta Italia che tutti i giorni rischiano la vita nello svolgimento del loro lavoro. Purtroppo, come in passato, ancora una volta, si tende a sottovalutare il pericolo della delinquenza proveniente da altre nazioni. Questi sono i risultati dell’accoglienza aperta a tutti gli stranieri, onesti e disonesti, che l’amministrazione comunale, in preda al contagio di una strana malattia che nessun medico può curare, il buonismo a tutti costi, ha portato avanti fin dal tempo dell’amministrazione di Alfonsina Rinaldi che, nella sua campagna elettorale, definiva Modena Una Signora Città e che adesso assomiglia a ben altro tipo di Signora".

E' la posizione di Anna Maria Bonacini, esponente dei Seniores di Forza Italia della provincia di Modena, che interviene nel dibattito alimentato in questi giorni dalle notizie di cronaca e dalla stampa locale

"Già questa primavera c’erano state le avvisaglie che in città ci sono zone fuori controllo.  Anche nella zona vicina a Viale Crispi, meglio conosciuta come Mef, la situazione non era migliore. Solo il Sindaco Muzzarelli sembrava non vederle - prosegue la Bonacini - I recenti fatti di Viale Crispi sono solo l’anticamera di quello che di peggio potrà accadere nel futuro, se non s’interverrà velocemente per cambiare le regole d’ingaggio della polizia e sulla facilità con cui sono emesse sentenze di rimessa in libertà dei delinquenti. Per non parlare dei rimpatri. Dopo, le lacrime di coccodrillo della sinistra serviranno solo a fare arrabbiare ancora di più i cittadini".

La rappresentante di Forza Italia attacca: "E’ ora che le Forze dell’Ordine possano fare valere la legge. Da troppo tempo circola fra la gente "l’urban legend” che la polizia ha paura a intervenire in maniera decisa perché poi il “poverino”, trova solidarietà, anche se ha un coltello o una mannaia in mano e finisce per denunciare il servitore dello Stato". Queste problematiche erano già emerse in un incontro avvenuto con il sindacato della Polizia Coisp della Regione durante la campagna elettorale condotta dalla Bonacini alle scorse elezioni politiche, e sono state riprese proprio in questi giorni da altre sigle.

Sulla scorta dei fatti recenti, dunque, i Senores di Forza Italia hanno deciso di lanciare una "marcia di solidarietà", che si svolgerà in città neu prossimi giorni. "Le parole d’incoraggiamento per questi leali servitori dello Stato purtroppo non bastano. Bisogna fare sentire che siamo loro vicini. Organizzeremo la manifestazione, senza simboli di partito, perché la sicurezza è di tutti e non ha tante bandiere, ma con il Tricolore - chiosa la Bonacini - Spero che aderiscano anche i comitati di quartiere e tanti cittadini, perché grazie alla sinistra probabilmente, toccherà poi anche a loro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Io sto con i poliziotti", Forza Italia organizza una marcia di solidarietà a Modena

ModenaToday è in caricamento