rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Politica

Tensioni insostenibili, Lucia Bursi azzera la segreteria del Pd di Modena

Svolta tra i dem modenesi, dopo le ultime ore di aspre polemiche interne e di mancata approvazione del regolamentoo. Rimane solo il responsabile Risorse, impegnato nella riorganizzazione della struttura

Salta la fiducia reciproca e salta di conseguenza la segreteria cittadina del Partito Democratico. La decisione è stata assunta oggi dal segretario provinciale del partito, Lucia Bursi, che ha deciso di azzerare la Segreteria, mantenendo la sola funzione affidata a Valerio Zanni, responsabile delle Risorse, impegnato nel lavoro di riorganizzazione della struttura interna del partito. 

“Ho assunto questa decisione– spiega Lucia Bursi – perché ritengo non ammissibile che componenti della Segreteria che chiedono la condivisione politica presentino poi ordini del giorno senza condivisione alcuna e senza rispettare il lavoro di altri componenti della stessa Segreteria e dei rappresentanti delle Istituzioni. E’ venuta a mancare, nei fatti, la necessaria reciproca fiducia. Adesso è, quindi, necessario ristabilire un clima e una condizione di lavoro coerenti e condivise rispetto agli obiettivi del mandato congressuale che mi è stato affidato. A tal fine sarà convocata nel mese di gennaio l’Assemblea provinciale del Pd per determinare le condizioni necessarie per rilanciare l’iniziativa politica del partito modenese e dei suoi organi dirigenti”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensioni insostenibili, Lucia Bursi azzera la segreteria del Pd di Modena

ModenaToday è in caricamento