Politica Corso Canalgrande, 103

Camorra nel Pdl, Isabella Bertolini a colloquio con il Procuratore

Tre degli otto camorristi arrestati nei giorni scorsi facevano parte del Pdl: la vicepresidente dei deputati berlusconiani a colloquio con Vito Zincani per offrire "disponibilità sulle verifiche attualmente in corso"

Il Pdl va in Procura. Dopo il Senatore Carlo Giovanardi, ora è il turno della vicepresidente dei deputati berlusconiani Isabella Bertolini a presentarsi al cospetto del Procuratore Capo Vito Zincani per "dargli la mia disponibilità sulle verifiche che stanno facendo". Nei giorni scorsi, infatti, è emerso che alcuni degli arrestati per camorra nell'operazione "Mosaico" dei carabinieri erano iscritti al partito. "Finalmente l'onorevole Bertolini, arrivando seconda, si è decisa a seguire il mio esempio interessando le autorità competenti sulle sue denunce a mezzo stampa di presunte infiltrazioni di 'ndragheta e camorra nel Pdl modenese'', commenta il senatore Carlo Giovanardi. "È evidente che davanti a ripetute esternazioni diffamatorie e calunniose, che hanno lasciato intendere che qualcuno abbia commesso reati gravissimi come il concorso esterno, si deve andare fino in fondo come ho fatto prima informalmente in incontri con il Prefetto, il Questore, il Colonnello Comandante dei Carabinieri, il Procuratore della Repubblica, nel corso dei quali ho chiesto il loro aiuto e la loro collaborazione e venerdì scorso formalmente presentando un esposto alla Procura della Repubblica di Modena".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camorra nel Pdl, Isabella Bertolini a colloquio con il Procuratore

ModenaToday è in caricamento