Campo Cesana, Favarin (Sel): "Bene il passo indietro del Sindaco Pighi"

Il coordinatore del circolo cittadino del partito di Nichi Vendola commenta positivamente la scelta del primo cittadino

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Sinistra Ecologia Libertà plaude alla decisione del Sindaco Pighi di ritirare il progetto che prevedeva la costruzione di nuove case sul campo F. Cesana, nel cuore del villaggio INA Casa della Sacca. Un atto di sensibilità che tiene conto della contrarietà dei residenti che con grande tenacia e determinazione si sono opposti alla cementificazione del “loro” campo di calcio.

 
Obiettivo della lotta del Comitato di Cittadini è stato da subito la salvaguardia della destinazione dell’area ad uso pubblico, anche riqualificandola con punti di aggregazione, verde pubblico, spazi da utilizzare per una sempre miglior vivibilità e integrazione del quartiere. Sono state presentate alle istituzioni proposte serie ed argomentate, scaturite da un lavoro durato mesi, in cui il Comitato di Cittadini è riuscito ad intervistare più di 300
famiglie residenti grazie ad un questionario che ha permesso, tra l’altro, di raccogliere informazioni sulla struttura sociale del quartiere. Esemplare del pathos scatenato da questa brutta vicenda che oggi finisce bene, lo spettacolo messo in piedi dai ragazzi del quartiere per ricordare la figura del giovane partigiano Franco Cesana cui il campo di calcio è dedicato.
 
Ci rallegriamo della felicità che oggi contagia i cittadini della Sacca e di tutta la città. Sinistra Ecologia Libertà auspica che l’impegno civico dei cittadini del quartiere Sacca sia di stimolo ad una sempre crescente partecipazione dal basso alla gestione della cosa pubblica.
Torna su
ModenaToday è in caricamento