rotate-mobile
Politica Sant'Agostino

Consiglio comunale in visita al "Cantiere della cultura"

I consiglieri con il presidente Caterina Liotti e l’assessore Roberto Alperoli alla mostra all’ex Sant’Agostino sul progetto firmato da Gae Aulenti per il nuovo Polo culturale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

I consiglieri comunali di Modena con la presidente Caterina Liotti e l’assessore alla Cultura Roberto Alperoli, guidati dall’architetto Vittoria Massa dello studio Gae Aulenti e dall’ingegnere Giuseppe Iadarola di Ingegneri riuniti, nel pomeriggio di lunedì 9 dicembre, hanno visitato all’ex ospedale Sant’Agostino la mostra “Il cantiere della cultura”, dedicata al progetto che trasformerà la struttura settecentesca in nuovo Polo culturale della città.

Ad accogliere i consiglieri è stato il presidente della Fondazione cassa di risparmio di Modena Andrea Landi con alcuni componenti del Consiglio di amministrazione. “La visita ha rappresentato una buona occasione – sottolinea Caterina Liotti – per consentire ai rappresentanti eletti dai cittadini di approfondire ulteriormente la conoscenza di un progetto destinato a restituire a Modena uno spazio importante destinato a funzioni di grande interesse per la città”. La mostra, promossa dalla Fondazione cassa di risparmio di Modena e curata dallo studio Gae Aulenti Architetti Associati, illustra in maniera analitica gli interventi previsti sull’edificio e chiarisce i criteri di fondo che hanno ispirato il progetto. Grazie al ricco materiale iconografico e alle immagini in tre dimensioni del video realizzato appositamente per la mostra, anche i Consiglieri hanno potuto vedere o rivedere come sarà e come funzionerà il nuovo Polo culturale di Modena. Vi troveranno posto il Polo Bibliotecario con la Biblioteca Estense e la Biblioteca Poletti; il Polo Espositivo con gli spazi per le mostre d'arte; il Centro per la Fotografia e l'Immagine con la Scuola di Fotografia; il Centro Linguistico e per l'Internazionalizzazione dell'Università; l’auditorium da 180 posti, oltre a bar, ristoranti, negozi, abitazioni a uso foresteria e spazi aperti per manifestazioni e iniziative pubbliche. L’inizio dei lavori è previsto nella primavera 2014.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale in visita al "Cantiere della cultura"

ModenaToday è in caricamento