menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casa delle donne: presentata la Carta degli intenti tra sorellanza, libertà e autodeterminazione

Presentata la Carta degli intenti della Casa delle donne di Modena, , un documento che si compone di otto temi fondamentali tra libertà e autodeterminazione delle donne

Libertà e autodeterminazione delle donne, relazione politica tra donne e sorellanza, prevenzione e contrasto alla violenza, trasmissione della storia e dei saperi delle donne, intercultura, potere e responsabilità, rete e rapporti con il territorio.

La Casa delle donne di Modena presenta la sua Carta degli intenti per rendere visibile e rafforzare il segno del pensiero e dell’azione delle donne nella comunità modenese, un documento che si compone di otto temi fondamentali e di una premessa in cui si afferma che “La Casa delle donne vuole essere manifestazione della presenza attiva, sin dal dopoguerra, dei movimenti delle donne e della loro volontà partecipativa nella città. Vuole, inoltre, essere segno e riconoscimento dall’agire delle donne -anche attraverso le associazioni- e della ricaduta economica, politica, sociale e culturale prodotta.”

A partire da aprile 2019 le associazioni della Casa delle donne hanno avviato un confronto per definire una carta degli intenti comune. Il lavoro è partito da una precisa analisi dei singoli statuti e documenti programmatici delle sei associazioni che la compongono (Casa delle donne contro la violenza, Centro documentazione donna, Differenza maternità, Donne nel mondo, Gruppo donne e giustizia, Unione Donne in Italia), per definire quali fossero le parole e i temi ricorrenti e comuni a tutte.

Da questa prima analisi, si è avviato un lavoro per individuare le principali parole chiave, a cui ha fatto seguito un lavoro di raffronto, scambio di idee e definizione di ciascun parole.

Tale lavoro ha cercato di tenere insieme le radici storico, culturali e filosofiche e di elaborazione degli studi femministi degli ultimi 30 anni, ma anche la visione e l’azione che le associazioni modenesi hanno prodotto nel loro lavoro quotidiano di confronto con le altre donne.

La Casa delle donne di Modena, lo ricordiamo, è uno spazio di confronto, elaborazione, ascolto per singole donne e gruppi, espressione della pluralità dei femminismi, per dare valore alle diversità e rafforzare il patto fondativo ideale tra donne che è nella ragion d’essere delle associazioni. La Casa fonda e promuove la sua azione sul dialogo tra culture, il rispetto reciproco, la non violenza e la convivenza pacifica come forme di relazione tra le persone e promuove comportamenti rispettosi nei confronti dell’ambiente in un’ottica di responsabilità ed eco-sostenibilità.

La Casa delle donne, pur perseguendo intenti comuni, riconosce le diverse finalità e modalità di lavoro e l’autonomia di ogni singola associazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ferrari, a maggio apre il ristorante Cavallino di Maranello

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento