rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica Cavezzo

"Perché a Cavezzo non vengono consegnati i moduli abitativi?"

La denuncia di Flavio Morani, candidato per il Mir al Parlamento: la società che ha vinto l'appalto sta vivendo una crisi aziendale e non è capace di rispettare i tempi di consegna

Le abitazioni provvisorie di Cavezzo non sono ancora pronte e non si sa quando verranno consegnate ai terremotati. Lo denuncia indignato il candidato al parlamento per il Mir Flavio Morani, che nella giornata di ieri si è, infatti, recato al cantiere aperto per l’installazione dei moduli abitativi provvisori, costatandone i ritardi. “I cittadini di Cavezzo, dichiara Morani, sono molto irritati per questi ritardi che sembra si stiano verificando anche nel comune di San Felice. Perché la ditta che ha preso l’appalto non ha ancora consegnato i moduli? Quali sono i costi di questi ritardi? Quando verranno consegnati i moduli? Chi paga i cittadini ancora fuori casa? Quali controlli ha messo in campo la regione per far rispettare i tempi di consegna?” La società che ha ottenuto l’appalto per questi moduli è la Copsette che vive una nota crisi aziendale. Dunque verrebbe da pensare, sostiene Morani, che “questi appalti abbiano dato ossigeno alla cooperativa che era sull’orlo del fallimento senza tuttavia tenere conto che i fornitori sono molto restii a erogare materiali alla coop reggiana e che sia quindi questa la causa dei ritardi. Come candidato mi sento in dovere di segnalare questa situazione chiedendo al commissario risposte chiare e inequivocabili. Contestualmente chiedo quali siano i controlli e perché ditte che non garantiscono affidabilità nei tempi di consegna o che non garantiscono la solidità sufficiente all’esecuzione dei lavori sono nella white list. Siamo certi che i criteri di accesso alla White list siano criteri inattaccabili?”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Perché a Cavezzo non vengono consegnati i moduli abitativi?"

ModenaToday è in caricamento