Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica

Sentenza Hera Luce, centrodestra all'attacco. "Altri comuni si autotutelino"

Lega. Fratelli d'Italia e Forza Italia vanno all'attacco della Giunta Muzzarelli dopo la decisione sul contratto di gestione dell'illuminazione pubblica

La sentenza del Tar che annulla il contratto con Hera Luce per la gestione dell'illuminazione pubblica offre all'opposizione locale un'occasione per attaccare l'Amministrazione, che si trova di fronte ad un prblema tutt'altro che irrisorio dopo la pronuncia del Tribunale Amministrativo. Lega. Fratelli d'Italia e Forza Italia vanno all'attacco della Giunta Muzzarelli. 

Piergiulio Giacobazzi e Antonio Platis di Forza Italia scelgono le vie dirette: “Il PD la deve smettere di considerare HERA pubblica o privata a seconda della convenienza. Il ‘malcostume’ di questa intermittenza è il vero imputato della sentenza del TAR. O è la municipalizzata sotto casa. O è una azienda quotata in borsa. Hera non può essere considerata società pubblica quando si vuole snellire l’iter e privata quando c’è da applicare severamente una norma".

"Quante volte – attaccano gli azzurri – Muzzarelli ha fatto la voce grossa, allargando le braccia, ai morosi che non riuscivano a pagare il gas? Quante volte ci siamo sentiti dire che Hera deve incassare a tutti i costi perché è una società sul libero mercato? E quante volte ci è stato detto che il prezzo del gas non può essere calmierato, mentre sul listino di Piazza Affari il titolo schizzava all’insù. Il PD – incalzano Giacobazzi e Platis - la deve smettere di fare il forte con i deboli e il debole con i poteri forti.

Gli esponenti di Forza Italia evidenziano poi che "sono diversi i Comuni nella provincia, ma non solo che hanno delibere simili a quella impugnata a Modena. Per questo – annunciano gli esponenti di Forza Italia – chiediamo che tutte le Amministrazioni, in autotutela, intervengano su questi atti per verificarli con precisione e dettaglio".

Fratelli d'Italia, attraverso i rappresentanti locali Elisa Rossini, Ferdinando Pulitanò e Luca Negrini, incalza con toni più blandi: "Così la delibera tanto sponsorizzata dalla giunta che portava in città l’illuminazione a led cade su un vizio che non è nemmeno un vizio solamente di forma ma di sostanza, in quanto si palesa una violazione della libera concorrenza. E tutto ricade sui cittadini modenesi in quanto l’intervento di miglioramento dell’illuminazione pubblica dovrà essere sospeso".

La Lega, dal canto suo, rivendica di essere stata voce "premonitrice". Il consigliere Giovanni Bertoldi dichiara: "In occasione dell’approvazione della delibera per il contratto ad Hera dell’illuminazione pubblica nel Consiglio Comunale del 28 aprile 2022, le uniche voci fuori dal coro, che hanno contestato il metodo seguito dal Comune per assegnare il servizio ad Hera con affidamento diretto senza gara, sono stati i Consiglieri della Lega Bertoldi e Prampolini. In particolare, Prampolini aveva affermato che era fuori luogo l’enfatizzazione dei vantaggi e opere che Hera avrebbe concesso in attuazione del contratto, poiché la multiutility, non essendo certamente una Onlus, voleva l’assegnazione del contratto per fare utili come è normale che sia".

Giova tuttavia ricordare che, in occasione del voto in consiglio sulla delibera oggi annullata, i gruppi di centrodestra non votarono contro, ma si astennero. Di fatto, il vizio di legge cui fa riferimento il Tar, 

Concludendo, il capogruppo del Carroccio Bertoldi, ha affermato che q"uesta vicenda ha messo in luce ancora una volta le contraddizioni del Comune quando si tratta dei rapporti con Hera: un soggetto che viene fatto passare per società per azioni o privato puro, quando si chiede trasparenza informativa o sconti in bolletta in un periodo emergenziale, ma che diventa per magia soggetto pubblico, quando si tratta di ereditare ruoli e contratti che furono delle vecchie aziende municipalizzate (AMCM e Meta), come rilevato dallo stesso TAR. “L’annullamento del contratto per l’illuminazione pubblica di Modena tra Comune ed Hera deciso dal TAR è rivelatore di un sistema malato per quanto riguarda la gestione degli appalti e l’affidamento dei servizi da parte dell’amministrazione comunale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sentenza Hera Luce, centrodestra all'attacco. "Altri comuni si autotutelino"
ModenaToday è in caricamento