rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Politica

Primarie Pd: anche nelle terre di Castelli nascono i comitati per Renzi

Il gruppo spontaneo promotore di “Adesso! per Matteo Renzi” continua la sua opera di sviluppo: “Aprono Spilamberto, Castelnuovo, Castelvetro, Marano e non è finita” afferma Emanuele Orsini, l’imprenditore di Solignano che continua a metterci la faccia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Siamo un gruppo di donne e uomini con diverse esperienze di vita alle spalle: imprenditori e giovani politici che non smettono di immaginare un futuro migliore per il proprio territorio come Umberto Costantini consigliere dell'Unione Terre di Castelli. Ma non solo, siamo impiegati e maestre, studentesse e pensionati, medici e addirittura fanno parte del gruppo anche un fornaio e un commerciante ambulante: “Ho due banchi di salumi e formaggi e ogni settimana giro molti mercati della provincia, quotidianamente tocco con mano la difficile realtà che le nostre comunità e le nostre famiglie stanno vivendo in questo momento proprio per questo ho deciso di non stare da parte a guardare, ma di mettermi in gioco.” dice Marco Barbieri coordinatore del comitato di Castelnuovo Rangone.

Alcuni di noi sono militanti PD, come Barbara Trenti capogruppo Pd a Marano che coordinerà il comitato del suo comune, altri invece non avendo nessuna tessera in tasca grazie a queste primarie e all'impegno di Matteo Renzi, vi si stanno avvicinando per la prima volta e con fiducia.

Conosciamo bene il programma di Matteo che è ben più sostanzioso del limite ai mandati in parlamento che da tanto fastidio a qualcuno. Renzi si propone di far diventare l'Italia uno stato finalmente europeo a servizio del cittadino e non il contrario. Un paese in cui si possa sviluppare un'imprenditoria eticamente responsabile senza appesantirla e ostacolarla con apprati burocratici farraginosi, un paese in cui la lotta all'evasione utilizza internet e le innovazioni tecnologiche, un paese dalle rendite e monopoli smantellati indipendentemente dal colore politico. Matteo si propone di dar fiato alla nostra economia e allo sviluppo della nostra società. Lo sta già facendo a Firenze, noi siamo convinti che abbia tutta le carte in regola per poterlo fare anche su scala nazionale.

Le idee per un concretizzare il sogno di un Paese migliore ci sono e le faremo conoscere in ogni singolo comune dell'unione attraverso eventi che, anche grazie al coinvolgimento del pubblico, raccontino in prima persona il cambiamento che vivremo in un'Italia guidata da Matteo Renzi.

“In questi giorni abbiamo sentito molto discutere delle regole delle primarie, abbiamo tutti fiducia nel segretario del PD, si è impegnato personalmente a tenere una competizione aperta senza cavilli burocratici fatti apposta per ostacolare al massima partecipazione ed essendo uomo di parola e che stimiamo, siamo sicuri che porterà avanti questa decisione” dice Umberto Costantini del comitato di Spilamberto.

La gente è stanca di stare a guardare, il tempo di aspettare è finito, è tempo che ognuno di noi si faccia protagonista del cambiamento. Tocca a noi, “Adesso!”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie Pd: anche nelle terre di Castelli nascono i comitati per Renzi

ModenaToday è in caricamento