rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica Via Ippolito Pincetti

Via Pincetti, il comitato smentisce il Comune: “Nessun intervento”

Replica del comitato Fermata X Ripartire alle dichiarazioni del Comune in merito a lavori stradali mai realizzati. I residenti: “Assenza di dialogo interna al comune”

Il degrado che attanaglia le vie Pincetti, Carbonieri e Scanaroli ha visto la nascita di un comitato spontaneo di cittadini, ribattezzato Fermata X Ripartire, che ha sollecitato l'intervento dell'Amministrazione, partendo dal cantiere abbandonato e occupato da barboni e spacciatori in via Pincetti. Ma quanto dichiarato dall'Amministrazione in una nota ha fatto infuriare i residenti, per via di alcune informazioni non corrette: “Il fatto che le vie della zona siano stato oggetto di  opere di asfaltatura, che sia stata realizzata la segnaletica orizzontale e sistemata quella verticale, non corrisponde al vero”, attacca il comitato.

“E’ particolarmente doloroso per Fermata X Ripartire verificare come l’Amministrazione non solo prenda provvedimenti parziali e inefficaci, ma soprattutto che dichiari pubblicamente di avere fatto cose che in realtà non sono state realizzate, come si può verificare direttamente facendo una semplice passeggiata per il quartiere – si legge in una nota – Il problema del cantiere di via Pincetti non è l’unico, ma è anzi solo uno della lunga serie che il Comitato ha portato all’attenzione dell’Amministrazione nelle persone dell’ex sindaco Pighi e dei suoi collaboratori, oltre un anno fa”.

L'analisi dei cittadini del comitato aveva identificato come cuore del problema del quartiere il perenne stato di abbandono delle aree pubbliche adiacenti alla pista ciclabile, alla stazione “Policlinico” di Gigetto e tutte le aree circostanti. Un degrado saltato agli occhi di tutti, non solo da un punto di vista infrastrutturale, ma soprattutto legato alle frequentazioni poco edificanti di quegli spazi, spesso teatro di furti, scippi, spaccio di droga e bivacchi.

“Un capitolo a parte – prosegue il comitato – è quello dell’abbattimento di diversi alberi di via Scanaroli che è stata eseguita in maniera scriteriata per far posto alla batteria dei cassonetti della raccolta differenziata: questo intervento è servito per realizzare un plateau di cemento per ospitare la batteria stessa. Non essendo, però, state realizzate opere per il deflusso dell’acqua piovana, in caso di pioggia, diventa impossibile avvicinare i cassonetti per il conferimento dei rifiuti”. 

“Per quello che ci è stato possibile verificare personalmente, il problema della scarsa capacità da parte dell’Amministrazione di affrontare e risolvere i problemi in maniera efficace è frutto della poca o nulla concertazione e dell’assenza di dialogo tra le diverse aree del Comune. Il Comitato Fermata X Ripartire – conclude la nota - insisterà nel chiedere ulteriori incontri, anche con il nuovo Sindaco, per dare il proprio contributo al miglioramento della qualità della vita dell’intero quartiere che è frequentato ogni giorno da centinaia di bambini, per via della presenza delle scuole Carbonieri e Graziosi, di molti anziani e tantissimi comuni cittadini che transitano abitualmente nella zona”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Pincetti, il comitato smentisce il Comune: “Nessun intervento”

ModenaToday è in caricamento