Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Via libera ai diesel Euro 4, i sindaci attendono norme chiare dalla Regione

Muzzarelli: “Prendiamo atto della decisione della Regione su diesel Euro 4. Ora però misure efficaci e condivise”

“Prendiamo atto della decisione della Regione sugli Euro 4 diesel e degli annunci rispetto agli interventi emergenziali. Ora convocheremo il Tavolo per una crescita intelligente e sostenibile per valutare insieme l’impatto sul nostro territorio”. Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli commenta così la decisione di togliere il divieto di circolazione per i veicoli diesel Euro 4 che era entrato in vigore lunedì 1 ottobre con la manovra antinquinamento della Regione.

“Ci auguriamo una rapida formalizzazione degli interventi da parte della Regione – aggiunge il sindaco Muzzarelli – per evitare di aumentare ulteriormente equivoci e incomprensioni con cittadini e imprese che hanno bisogno di ricevere informazioni chiare”.

Piano antismog, la Regione fa dietrofront

Per il sindaco “rimane comunque l’esigenza di affrontare la questione dell’inquinamento a tutela della salute dei nostri cittadini con interventi seri, condivisi ed efficaci, da predisporre eventualmente con gradualità e accompagnandoli con incentivi economici significativi per favorire una rottamazione dei veicoli più inquinanti: il problema esiste, non possiamo girarci dall’altra parte”.

Rispetto agli annunci di modifiche sugli interventi nelle situazioni emergenziali, il sindaco ribadisce l’esigenza di avere al più presto indicazioni tecniche concrete e avverte la Regione: “Non scarichiamo sui Comuni eventuali contraddizioni nelle scelte e nelle decisioni operative”.

Anche Maria Costi, Sindaco di Formigine, e Claudio Pistoni, Sindaco di Sassuolo, commentano la decisione presa ieri dalla Regione Emilia Romagna: “Come sindaci del Distretto – affermano- ci siamo fatti portavoce delle esigenze di tantissimi cittadini ed altrettanti artigiani il cui parco auto non è vecchio ma nemmeno in regola con i parametri euro 5, proprio perché visti i distinguo delle altre regioni e di diversi territori, il sacrificio imposto a loro rischiava di essere inutile. Ben venga, quindi, la decisione assunta che mette in campo anche il rafforzamento delle domeniche ecologiche ed anche il potenziamento delle misure emergenziali, adottate in caso di sforamento dei limiti di polveri sottili, con il blocco della circolazione dei veicoli, euro 4 compresi, che scatterà prima e per un periodo definito rispetto all’anno passato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via libera ai diesel Euro 4, i sindaci attendono norme chiare dalla Regione

ModenaToday è in caricamento