rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica

"Mega compensi ai manager, grottesca denuncia da Cigni"

Stefano Bellei, segretario cittadino Lega Nord, rimprovera il consigliere provinciale Pd Fausto Cigni: "Appartiene a un partito che ha difeso e votato contro l'abolizione delle pensioni d'oro"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Non sappiamo se giudicare le parole di Cigni grottesche o semplicemente uno scherzo, peraltro di cattivo gusto. Capiamo che la denuncia dello scandalo rappresentato dagli stipendiati d'oro sia oggi un facile carro su cui salire per acquistare consensi, ma dovrebbe ricordare il signor Cigni di appartenere al partito che ha difeso e votato contro l'abolizione delle pensioni d'oro! Un poco di decenza anche il partitone lo dovrebbe dimostrare....

Il consigliere provinciale se vuole sapere quanto guadagnano i manager pubblici locali, in gran parte elefanti della sua parte politica inseriti in partecipate o “parcheggiati” in enti inutili, deve semplicemente recarsi in via Scaglia e chiedere al suo partito. Ricorda quante polemiche sul super manager del Comune? Non era indignato allora? Per quanto riguarda i manager privati, il suo sdegno oltre che ridicolo sarebbe anche poco comprensibile se non si tenessero in conto i residui di statalismo che evidentemente permangono ancora tra i postcomunisti.

Cosa c'entrano infatti i manager privati? Se pagano le tasse, poi, contribuiscono anche a pagare la sua pensione, non se lo scordi! E probabilmente le aziende private retribuiscono i manager per quanto valgono e, soprattutto, producono. Il problema, invece, e qui ha ragione ma farebbe meglio a glissare, è quello di tutti i dirigenti e quadri delle svariate cooperative, private certo, in gran parte orbitanti nella sua parte politica, le quali non ci sembra abbiano dato gran prova di solidità economica. Adesso, anche giustamente per carità, saranno un costo, queste sì, per la collettività, ma le scopriamo infarcite di manager lautamente retribuiti ed in gran parte “sistemati” proprio dal suo partito. Lo sdegno di Cigni, temiamo sia davvero fuori luogo, e su questo tema pensiamo farebbe meglio a soprassedere!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mega compensi ai manager, grottesca denuncia da Cigni"

ModenaToday è in caricamento