rotate-mobile
Politica

Il concerto “spericolato” di Vasco, in campo anche la Regione

Il dibattito sul concertone del 2017 al Parco Ferrari approda in Assemblea Regionale con un'interrogazione del M5S. Rossi: “Sosterremo il Comune di Modena e si troverà una location migliore”

Il Comune di Modena "saprà individuare l'area ottimale e la formula meno impattante" per il concerto che Vasco Rossi vuole organizzare al parco Ferrari per festeggiare i suoi 40 anni di attività. A dirsi sicuro è il sottosegretario alla presidenza della Regione, Andrea Rossi, che interviene nella polemica scoppiata in questi precisando che la Regione, al momento, non ha nessun ruolo attivo nell'organizzazione dell'evento. Ma, se chiamati in causa, "non faremo mancare il nostro sostegno". Rossi replica cosi' all'interrogazione della consigliera regionale M5s Giulia Gibertoni, questa mattina in Assemblea legislativa.

La scelta di Vasco di "realizzare un concerto per i 40 anni di lunga e inarrestabile carriera- afferma il sottosegretario- sono un motivo di lustro, pregio e orgoglio non solo per la città di Modena, ma per l'intero territorio regionale". Rossi precisa che "non rientra nella nostra idea un ruolo attivo della Regione" in questo grande evento, per il quale "i protagonisti sono a pieno titolo i diversi attori della città". In ogni caso, assicura il braccio destro del governatore Stefano Bonaccini, "siamo e saremo al fianco del Comune di Modena che, siamo certi, saprà individuare l'area ottimale e la formula meno impattante sull'ambiente nella location di questo grande evento". Inoltre, aggiunge Rossi, "qualora saremo chiamati in causa come Regione, non faremo mancare il nostro sostegno".

Del resto, sottolinea il sottosegretario, "proprio questi grandi eventi sono una grande opportunità di promozione e rilancio dell'immagine del nostro territorio. E accanto alla Motor valley, alla Food valley e alla Wellness valley non abbiamo mai nascosto la volontà di tracciare una via Emilia del rock, che accosti sempre piu' il nostro territorio ai grandi artisti che sono nati e cresciuti" in regione. Questa è anche l'idea "alla base del progetto" di riqualificazione dell'Arena Campovolo a Reggio Emilia, che l'M5s ha invece "sempre avversato in ogni occasione- attacca Rossi- con evidente difficoltà a gioire dei risultati positivi" portati dai grandi eventi, "senza comprendere il valore del progetto che mira a rendere Campovolo un brand riconoscibile in Italia". 

Le parole del sottosegretario pero' non convincono Gibertoni, che attacca: "Dovremmo parlare come amministrazione, almeno in orario da ufficio, e non come fan: c'è troppa leggerezza". Il concerto di Vasco "non è piu' solo un evento comunale, ma almeno regionale. Solo che la Regione sembra non rendersene conto". L'esponente M5s precisa di non essere contraria all'evento, ma "farlo nel parco Ferrari è sicuramente la via piu' complicato. è tutto da fare, anche le recinzioni. E sono attese 150.000 persone in un parco dove non è mai stato organizzato nulla". Per questo, insiste Gibertoni, "serve un'organizzazione ottimale perchè tutti vadano via contenti". La grillina parla di "treni speciali, misure di Protezione civile" e pulizia dai rifiuti che "non sia a carico dei cittadini. Non vogliamo vedere di nuovo scene come quelle di Campovolo, dove alla fine del concerto c'era un tappeto di rifiuti. Ognuno faccia la sua parte", chiosa Gibertoni.

(DIRE)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il concerto “spericolato” di Vasco, in campo anche la Regione

ModenaToday è in caricamento