rotate-mobile
Politica

Congresso Pd, parte la corsa al dopo-Bursi: "Non mi ricandido"

Il segretario provinciale Lucia Bursi ha ufficializzato la sua intenzione di non concorrere alla guida del Partito, che in questi giorni ha messo in moto la macchina organizzativa. Entro il 2 ottobre i nomi dei candidati

Muove i primi passi ufficiali il percorso congressuale provinciale del Pd modenese. Sabato 16 settembre, nell’area di Ponte Alto dove è in corso la Festa provinciale de l’Unità, si sono riunite l’Assemblea provinciale e la Direzione provinciale del Pd. L'attuale segretario provinciale del Pd Lucia Bursi ha ufficializzato la sua intenzione di non ricandidarsi alla guida del partito modenese: “E’ stata un’esperienza importante, coinvolgente e appassionante, che auspico di aver condotto con la responsabilità politica, la serietà e l’impegno che un ruolo così delicato richiede". 

"Voglio ringraziare coloro che, in questi quattro anni, mi hanno affiancato con abnegazione e passione, a cominciare dal tesoriere provinciale Valter Reggiani e dai componenti della Segreteria. Non è ancora il tempo di tracciare bilanci che, peraltro, prima della fine del mandato sicuramente farò proseguendo su quella linea di trasparenza che è stata uno dei principi guida del mio mandato – ha chiosato Bursi – Grazie a tutti  coloro che mi hanno affiancato e buon congresso a tutti”.

L’Assemblea provinciale ha scelto i nuovi componenti della Commissione provinciale di garanzia che vanno a sostituire le tre recenti dimissioni. I nuovi componenti della Commissione di garanzia sono: Antonio Finelli, Gianni Sacchetti e Antonietta Vastola. La Direzione provinciale ha, invece, approvato il regolamento congressuale di Federazione che disegna le modalità del rinnovo di tutto il complesso degli organismi dirigenti del partito: l’elezione del segretario e dell’Assemblea di Federazione, dei segretari e dei Comitati direttivi di Circolo, dei segretari e delle Assemblee delle Unioni comunali e dei coordinatori di zona. 

Le candidature alla carica di segretario della Federazione modenese dovranno essere depositate entro mezzogiorno di lunedì 2 ottobre. La proclamazione del nuovo segretario provinciale avverrà nel corso della seduta di insediamento della nuova Assemblea provinciale già fissata per la mattina di sabato 28 ottobre. Il numero dei componenti dell’Assemblea provinciale passa dagli attuali 220 a 154, a cui si vanno ad aggiungere tutti i componenti di diritto, cioè coloro che per ruolo e funzioni sono chiamati automaticamente a prendervi parte. I nuovi segretari di Circolo dovranno essere eletti tra il 12 e il 22 ottobre, i segretari delle Unioni comunali entro il 15 novembre e i coordinatori di zona entro il 30 novembre. Potranno votare gli iscritti 2016 e i nuovi iscritti che si siano tesserati entro il 25 settembre. Potranno essere eletti coloro che sono in regola con l’iscrizione 2017 (l’iscrizione deve pervenire alla Federazione entro il 25 settembre). 

Chi deciderà di candidarsi alla carica di segretario della Federazione dovrà raccogliere le firme di almeno il 10% dei componenti dell’Assemblea provinciale in carica o almeno il 3% degli iscritti della Federazione alla data di fine dicembre 2016.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Congresso Pd, parte la corsa al dopo-Bursi: "Non mi ricandido"

ModenaToday è in caricamento