rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Politica

Urbanistica e bilancio, una settimana molto calda per il Consiglio Comunale

Convocate le sedute di lunedì 17 e giovedì 20 dicembre, con la “maratona” sulla manovra finanziaria e i delicatissimi temi dei progetti edilizi

Sono due le sedute del Consiglio comunale di Modena in programma prima di Natale: lunedì 17 dicembre, con appello alle 14.30, saranno trattate alcune delibere dedicate allo sviluppo urbanistico della città, mentre giovedì 20 dicembre, con appello alle 8.30, il tema principale sarà la manovra di bilancio di previsione con la precisazione, nella convocazione sottoscritta dalla presidente Francesca Maletti, che la seduta sarà “mattutina, pomeridiana e serale sino alla conclusione dei lavori”.

Le delibere in programma lunedì riguardano l’adozione del Programma di riqualificazione urbana del comparto ex Amcm, il Parco della creatività, con variante al Piano operativo comunale (Poc) e al regolamento edilizio (Rue) per dare il via libera all’intervento di riqualificazione, recupero e rigenerazione urbana; l’Accordo con Esselunga spa per la riqualificazione e il recupero dell’area dell’ex Consorzio agrario; la delibera di indirizzo sulla programmazione transitoria verso l’adeguamento degli strumenti urbanistici alla nuova legge regionale attuata con l’avviso pubblico.

Nel corso della seduta di lunedì verrà tratta anche un’interrogazione del gruppo Art.1 – Mpd – Per me Modena sulla situazione dello stabilimento Italpizza alla quale risponderà l’assessore al Lavoro Andrea Bosi.

Il programma della seduta di giovedì si apre alle 8.30 con la delibera sulla dichiarazione di prevalente interesse pubblico ai fini del mantenimento dell’immobile conosciuto come Garage Ferrari in viale Trento Trieste.

La seduta poi continua con tutti i provvedimenti legati al Bilancio di previsione 2019-2021: dal voto sugli emendamenti proposti dai diversi gruppi consiliari alla discussione della nota di aggiornamento del Documento unico di programmazione, fino alle delibere relative agli aspetti finanziari, come l’individuazione dei servizi a domanda individuale per la determinazione della percentuale di copertura dei relativi costi, l’indicazione delle aree Peep e Pip da cedere in proprietà o in diritto di superficie nel 2019, la conferma dell’imposta comunale Iuc e della manovra tributaria, la convenzione per l’affidamento per la gestione della Tari, il tributo comunale sui rifiuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urbanistica e bilancio, una settimana molto calda per il Consiglio Comunale

ModenaToday è in caricamento