Consiglio provinciale: interpellanze e odg su Care, Firem e inceneritore

Dopo la pausa estiva, riprende le attività anche l'assemblea di viale Martiri della Libertà

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

È l’inceneritore il tema principale all’ordine dei lavori del Consiglio provinciale di Modena in programma per mercoledì 11 settembre (ore 15). L’impianto modenese è oggetto di due interpellanze, una di Patrizia Cuzzani (gruppo Misto) e una di Dante Mazzi (Pdl), e di due ordini del giorno proposti da Lega nord e Pd.

Il programma dei lavori della prima seduta consiliare dopo la pausa estiva prevede la risposta a diverse interpellanze: due sulla situazione della Firem, presentate rispettivamente da Luca Ghelfi (Pdl) e da Grazia Baracchi e Roberta Zanni (Pd); due sull’incendio al centro Ca.Re. di Carpi da parte di Patrizia Cuzzani (gruppo Misto) e di Luca Ghelfi (Pdl); sulla legge che regola l’apertura delle edicole(Pd); sulla presenza di amianto nell’acqua potabile di Carpi (Pdl). A seguire si affronteranno gli ordini del giorno sull’adeguamento al rischio sismico, il crollo della palazzina al Policlinico di Modena (entrambi dei consiglieri del Pdl Ghelfi e Rinaldi), il quadro organico per combattere la violenza sulle donne (Pd).

Torna su
ModenaToday è in caricamento