Personale per la Ricostruzione, il governo conferma i tecnici di Invitalia

Approvata una convezione per il lavoro dei prossimi 18 mesi per il personale tecnico impegnato in via straordinaria per la gestione delle pratiche del cratere emiliano

'Salvi' al fotofinish. I 135 tecnici di Invitalia impegnati nella ricostruzione dell'Emilia colpita dal terremoto del 2012, con il contratto in scadenza dopodomani, 30 giugno, a quanto pare non resteranno a casa. Parola del Governo: ieri infatti, in commissione, il sottosegretario al Lavoro, Claudio Cominardi, rispondendo alla Lega alla Camera ha detto: "Gli oltre 135 professionisti prestano la propria opera in funzione della convenzione" che esiste tra Regione Emilia-Romagna e Invitalia, "e potranno verosimilmente proseguire grazie al rinnovo premesso" dell'accordo. 

La scadenza del 30 giugno "è stata determinata dalla scelta della stessa Regione", ma Cominardi spiega che, "allo stato attuale, è in corso di perfezionamento una nuova convenzione, per la durata di 18 mesi decorrenti dal prossimo 1° luglio, con volumi di attività che saranno in grado di giustificare l'utilizzo di personale in quantità analoga a quello finora utilizzato". 

I tecnici di Invitalia che si occupano delle pratiche della ricostruzione temevano infatti di ricadere sotto i vincoli del Decreto Dignità che non autorizzerebbe per loro una ulteriore proroga di incarico. Ma "personalmente non vedo alcuna correlazione tra il quadro normativo introdotto dal decreto dignità e la questione dei lavoratori" di Invitalia, specifica Cominardi. Dunque, appunto, i tecnici "potranno verosimilmente proseguire" il loro lavoro "a prescindere dal quadro normativo, attuale come quello pregresso".

Peraltro, segnala Cominardi, nel piano assunzioni della Regione Emilia-Romagna si è detto che viale Aldo Moro "assicurerà dei posti di riserva in favore di chi ha svolto servizio nell'ente medesimo, motivo per cui l'amministrazione regionale, nel rispetto della propria autonomia organizzativa e decisionale potrà, quindi, valorizzare l'esperienza acquisita da questi professionisti che già hanno messo al servizio dell'ente le proprie competenze". Cominardi conclude l'intervento in commissione "ribadendo ancora una volta l'interesse a che il completamento della ricostruzione in Emilia-Romagna avvenga nel rispetto della tempistica fissata dalla dichiarazione dello stato di emergenza. A nome del Governo assicuro, a tal riguardo, il massimo impegno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Pullman nel fosso dopo uno scontro con un furgone, grave incidente a Campogalliano

  • Altri quattro casi nelle scuole. Classi in isolamento a Modena, Carpi e Castelfranco

  • Covid. La Regione lancia il test gratuito in farmacia per i genitori degli studenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento