I Verdi contro la giunta Bonaccini bis: "Archivia una coalizione vincente"

Un duro comunicato dell'Esecutivo dei Verdi - Europa Verde Emilia-Romagna sulla nuova giunta regionale fa trabalare l'asse di maggioranza

"Dal campo largo per vincere le elezioni alla giunta monocolore, per problemi interni al PD, che rende problematica la svolta verde prevista dal programma". Dopo i primissimi passi del nuovo governo regionale la coalzione di maggioranza segna già un'incrinatura.  I Verdi-Europa Verde dell'Emilia-Romagna ritengono infatti un "grave errore politico del Presidente Bonaccini aver ristretto il campo largo che ha permesso di vincere le elezioni ad  una Giunta, di fatto, monocolore che risponde a logiche interne al Partito Democratico".

"Questa scelta politica sbagliata archivia una coalizione vincente e rende problematica la svolta verde prevista dal programma che i Verdi hanno contribuito a scrivere e che con le loro competenze possono contribuire a realizzare", attacca il partito ambientalista.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I Verdi-Europa Verde dell'Emilia-Romagna fanno poi gli auguri di buon lavoro alla loro consigliera regionale Silvia Zamboni che "con la sua esperienza e la sua attività, in collegamento con i Verdi presenti sui territori, opererà perchè la svolta verde in Emilia-Romagna diventi davvero la priorità dei prossimi anni di governo della Regione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. A Modena altri 14 decessi, calano gli interventi delle ambulanze

  • Coronavirus. Modena rallenta, ma si aggiungono 10 decessi

  • I numeri nei Comuni: positivi e persone in isolamento in provincia di Modena

  • Famiglia senza più soldi, dopo l'annuncio in tv la spesa arriva a casa

  • Contagio. Nuovi positivi in regione, oggi +713. Altri 88 decessi

  • Coronavirus, in Emilia-Romagna 608 positivi e 75 decessi in più

Torna su
ModenaToday è in caricamento