rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Politica Accademia Militare

"Giardini Pubblici vittime dell'incuria, il Comune intervenga"

L'appello di Stefano Bellei, segretario cittadino Lega Nord: "I pannelli che danno le informazioni sul luogo sono scoloriti, in alcuni tratti quasi illeggibili, lesionati e trasmettono un’impressione di trascuratezza"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

I Giardini Ducali sono caratterizzati dall’incuria. La cosa mi è stata fatta notare da due turisti del Nord Europa che ho incontrato casualmente. I pannelli che danno le informazioni sul luogo sono scoloriti, in alcuni tratti quasi illeggibili, lesionati e trasmettono un’impressione di trascuratezza. Non solo, ma nonostante l’esterofilia che colpisce molti dei nostri amministratori, i testi sono tutti rigorosamente in italiano, senza alcuna concessione alle lingue straniere, nemmeno all’inglese.

La turista, dopo aver ricevuto dal sottoscritto le poche informazioni consentite dal mio zoppicante inglese, mi ha chiesto se nei giardini c’era un bagno. E qui Modena ha fatto la seconda brutta figura. I bagni, manco a parlarne, erano chiusi, mentre l’area limitrofa era in uno stato di palese incuria. Non so dire se la chiusura dipendesse dall’orario. Può darsi. Erano circa le otto e mezzo di sera. Ma a quell’ora il bar era aperto e ben frequentato. Non oso pensare alla soluzione adottata da quegli avventori che possono aver avuto bisogno di espletare naturali e legittimi bisogni fisiologici. Noi modenesi, abituati a ciò che ci circonda, spesso non ci guardiamo attorno con il necessario spirito critico e con la voglia di migliorare la nostra bella città. A volte è un incontro casuale che ti fa aprire gli occhi.

Modena sta cercando giustamente di coltivare la sua vocazione turistica. Ma una città turistica è come un negozio che deve vendere, al posto dei prodotti, le proprie bellezze e le proprie eccellenze. Deve offrire un servizio di qualità unito a un’immagine di ordine e pulizia. Proviamo a pensare a un negozio che ha la vetrina sporca e i prodotti in disordine o mal tenuti. Di sicuro non invita i clienti ad entrare, oppure, se entrano, di solito non ritornano e in più fanno una pubblicità negativa con il passaparola. La stessa cosa succede con le città che vogliono attirare turisti. Se il turista incontra trascuratezza, incuria e servizi non adeguati, con il passaparola farà partire un volano non positivo ma negativo. E dopo recuperare diventa difficile se non impossibile. Invitiamo quindi l’amministrazione ad avere più cura di particolare apparentemente insignificanti ma che invece, quando si tratta di turismo, sono della massima importanza. Per come è messa Modena adesso non possiamo assolutamente permetterci di stroncare sul nascere un decollo turistico atteso da troppo tempo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giardini Pubblici vittime dell'incuria, il Comune intervenga"

ModenaToday è in caricamento