Municipio, delegazione catalana ricevuta dal sindaco Pighi

Due amministratori di Granollers a colloquio con Pighi per avere informazioni su come sviluppare un progetto economico legato al mondo dei motori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Capire la filosofia che ha fatto nascere e progredire il progetto “Terra di motori”, la gestione che vede la collaborazione tra pubblico e privato, il funzionamento e la sua ricaduta sul territorio. Sono queste le domande che si sono appuntate Jordi Tarrades e Alba Barnusell prima di partire da Granollers in Spagna per raggiungere la nostra città.

Jordi Tarrades è vice sindaco della Città di Granollers e deputato del parlamento della Catalogna e Alba Barnusell è assessore all’economia e alla cultura di Granollers, città in cui è presente un polo per la costruzione di auto Seat e dove si trova il circuito “de Catalunya” che anche nel 2014 ospiterà una gara del mondiale di Formula Uno e una tappa del Moto Gp. I due ospiti sono stati ricevuti oggi, giovedì 20 febbraio, dal sindaco Giorgio Pighi in Municipio. E proprio al primo cittadino si sono rivolti per avere informazioni che possano aiutare il loro territorio a sviluppare un progetto per dare impulso all’economia locale anche grazie alla creazione di un museo dell’automobile, il primo in Catalogna e in Spagna.

Nel corso dell’incontro, a cui era presente anche la presidente della Fondazione Museo Enzo Ferrari Mara Bernardini, il sindaco ha sottolineato come tra Modena, la Ferrari e la Maserati, che quest’anno festeggia il centenario, esiste un legame storico culturale e territoriale. “L’azienda Ferrari ha recentemente preso in gestione il museo, nato grazie all’Amministrazione comunale - ha sottolineato Pighi - luogo dedicato alla Ferrari intesa come mito, tradizione e cultura del bello che opererà in sinergia con il museo di Maranello creando un polo di attrazione turistico e anche volano dell’economia. Pighi poi ha concluso ricordando anche il legame della nostra terra con il mondo dei motori evidenziato dagli indirizzi universitari, lo studio della meccanica nelle scuole medie superiori e la diffusione di piccole e medie imprese che ruotano intorno al comparto della meccanica.”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento