rotate-mobile
Politica

Primarie e alleanza con il Pd, i tormenti intestini di Sel

A Modena come in altre federazioni della regione crescono le divisioni sulla posizione politica che Sinistra Ecologia Libertà dovrà tenere in vista delle prossime consultazioni elettorale. Domani sera l'assemblea modenese

Sono settimane tutt'altro che tranquille per militanti e dirigenti di Sinistra Ecologia Libertà a Modena e in regione, in vista delle decisioni cruciali che il partito dovrà assumere in vista della consultazione elettorale del prossimo 23 novembre. Sul piatto una questione ormai annosa, quella del rapporto con il Partito Democratico, un'altrettanto annosa divisione interna fra chi sostiene la linea consolidata di alleanza di governo locale e chi invece opta per un distacco a sinistra, per rimarcare un'identità e un'indipendenza dal sistema di potere consolidato.

Le assemblee regionali delle scorse settimane ha definito come costruire la giornata di consultazione democratica che deciderà le alleanze e il programma politico con cui correremo alle elezioni regionali. L’appuntamento è stato fissato per domani, 25 settembre a Modena presso la Sala Giacomo Ulivi (via Ciro Menotti 137) alle ore 21, momento in cui si celebrerà l’assemblea pubblica in cui si confronteranno iscritti e simpatizzanti di Sel al fine di giungere alla votazione finale grazie alla quale si deciderà il percorso politico del partito. 

Il gruppo dirigente regionale, che in questi mesi ha condotto un confronto serrato con i “facilitatori” della lista L’Altra Emilia-Romagna riscontrando divergenze più di metodo che di merito, dopo aver incontrato anche i due candidati alle primarie ha trovato convergenze sul piano programmatico con il Pd, in particolare nell'incontro avuto con Roberto Balzani. Da ciò deriva la praticabilità di un’alleanza con il Partito Democratico, sponsorizzata dai vertici emiliano-romagnoli.

A scaldare la vigilia dell'assemblea cittadina è arrivata una lettera-appello di alcuni iscritti ed elettori di Sel (una trentina), che hanno esplicitato il loro disaccordo con l'indicazione del gruppo dirigente e si appresta a votare “no” all'alleanza con il Pd, che ritengono “sbagliata e dannosa”. L'assemblea serale di domani potrebbe perciò rilevarsi molto incandescente e tutt'altro che indolore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie e alleanza con il Pd, i tormenti intestini di Sel

ModenaToday è in caricamento