Politica

Il sindaco "zittisce" l'assessore sulla Bretella, Sonia Pistoni di dimette

Una lite in Giunta sul tema dell'arteria stradale incrina il rapporto tra il primo cittadino e la sua omonima. L'assessore Pistoni: "E' venuto a mancare il gioco di squadra, troppo spazio ai personalismi"

Sonia Pistoni ha rassegnato le dimissioni da Assessore con delega alle Politiche del territorio e dell'ambiente, Politiche per l'energia, risorse idriche e qualità dell'aria. Uno scossone investe dunque la Giunta di Sassuolo, alle prese con un addio che arriva a meno di un anno dalla prossima tornata elettorale e che evidenzia una certa empasse che l'Amministrazione sassolese di Claudio Pistoni sta attraversando in questi mesi. Non è un caso che la "pietra dello scandalo" che ha portato Sonia Pistoni a lasciare il suo incarico sia stata proprio al Bretella Campogalliano-Sassuolo, una delle opere più discusse e controverse che riguarda il territorio ceramico (e non solo).

Lo stesso primo cittadino spiega così quanto accaduto: “Tutto nasce da una discussione molto animata avvenuta nel corso dell’ultima Giunta relativamente all’ordine del giorno, in discussione la sera in Consiglio Comunale, sulla Bretella Campogalliano – Sassuolo. Per evitare che venissero ulteriormente amplificate divisioni, che tutti conoscono, sull’argomento non ho accettato l’ipotesi di un suo intervento la sera in consiglio; fatto che l’ha spinta ad abbandonare la seduta di Giunta. Dopo poco, ripensando a quanto accaduto, le ho inviato un sms in cui le scrivevo di accettare, se lei lo riteneva utile ed indispensabile, il suo intervento, ma questo non ha cambiato la sua decisione”.

Nella mattinata di mercoledì scorso l’ormai ex Assessore Sonia Pistoni ha inoltrato la propria lettera di dimissioni che il Sindaco ha immediatamente respinto in attesa di un incontro chiarificatore. Incontro che si è svolto nella giornata di giovedì ma che non ha portato al ritiro delle dimissioni che sono state protocollate sabato mattina. Durante il colloquio Sonia Pistoni si è dichiarata disponibile a proseguire fino a settembre ma la gestione del passaggio di consegne sarebbe stata troppo complicata.

Le ragioni contenute nella lettera di dimissioni sono un macino sulla stabilità politica della maggioranza di centrosinistra che governa sassuolo dal 2014: "Ho sempre creduto nel pluralismo e nel lavoro di squadra - scrive la Pistoni - Purtroppo è stato proprio questo gioco di squadra che è venuto a mancare, dando troppa importanza e lasciando troppo spazio ad i personalismi. Ciò unito alla scarsa lungimiranza di alcune scelte effettuate, ha portato ad un lento logoramento e allo sfilacciamento della maggioranza, per non parlare di tutto ciò che è venuto a mancare dal punto di vista politico a livello locale e nazionale. Tutto questo non mi permette di continuare a fare al meglio il mio lavoro di Assessore e per quello che ritengo dovrebbe essere il bene della città. Per questo non sentendo più la libertà necessaria per lavorare ed il rispetto per le diverse posizioni, ho deciso di rassegnare le dimissioni dalla carica di assessore comunale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco "zittisce" l'assessore sulla Bretella, Sonia Pistoni di dimette

ModenaToday è in caricamento