rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Politica Caduti in Guerra

Dimissioni Sitta, Lega Nord: "Rispetto per un vero guerrieri padano"

Stefano Bellei e Riad Ghelfi tributano l'onore delle armi all'assessore dimissionario: "L’unico ad avere una visione strategica su Modena e il suo futuro: ora elezioni anticipate"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Il re è morto, viva il re! Daniele Sitta, uomo forte della Giunta che amministra Modena, si è dimesso dopo mesi di rapporti sempre più agonizzanti con il PD cittadino e provinciale. Noi siamo sempre stati fieri e implacabili oppositori dell’ “assessore di ferro”, del quale non condividevamo nella maniera più assoluta i progetti urbanistici e per il quale abbiamo coniato il soprannome di ‘cementificatore’. Però è innegabile che fosse l’unico ad avere una visione strategica su Modena e il suo futuro. Una visione alla quale ci opponevamo, ma che comunque c’era.

Altrettanto innegabile è il fatto che Daniele Sitta sia uomo dotati di ‘attributi’, con il quale era facile scontrarsi, ma sempre in maniera onesta e virile, senza indulgere in ipocrisie da politicanti di basso rango o in atteggiamenti viscidi e falsi.

Adesso chi resta? Una compagine di assessori che navigano a vista, privi di programmi condivisi e attuabili, con i quali il declino di Modena subirà un’inevitabile accelerazione. Auspichiamo che da parte della sinistra ci sia una presa di coscienza della situazione e che quindi venga adottata l’unica decisione possibile: far cadere la Giunta e andare ad elezioni anticipate. Non ci possiamo permettere di passare i prossimi due anni con un’amministrazione comunale priva di un progetto per la città. Quindi onore a Sitta, che sui social network avevamo ribattezzato “guerriero padano”. Ci mancheranno le sane litigate con un nemico degno di stima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimissioni Sitta, Lega Nord: "Rispetto per un vero guerrieri padano"

ModenaToday è in caricamento