rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica Pavullo nel Frignano

Punti Nascita in montagna, passi ancora molto lenti verso la possibile riapertura

La Regione ha chiesto agli ospedali di fornire entro fine anno uno schema di composizione degli spazi nelle varie strutture. Ma il protocollo con il Ministero ancora non c'è

Piccoli passi avanti verso la riapertura dei punti nascita chiusi sull'appennino emiliano, obiettivo proclamato della nuova amministrazione Bonaccini durante la scorsa campagna elettorale e al centro di un percorso con il Ministero. 

L'assessore regionale alla Sanità, Raffaele Donini, ha chiesto alle Ausl interessate (Bologna, Modena, Reggio, Parma) di fornire entro Natale il "layout dei siti dove ricreare le sale parto, le sale operatorie e tutte le dotazioni necessarie" per riaprire i punti nascita a Porretta, Pavullo, Castelnovo Monti e Borgotaro.

Sull'argomento si è svolto un vertice con le Aziende il 9 settembre scorso, dopo la pausa forzata a causa della pandemia.

L'obiettivo della sperimentazione è consentire ad un "largo numero" di donne di partorire in montagna "su base volontaria" per poi monitorare quei parti confrontando i dati con quelli registrate in altre strutture. "Per raggiungere la riapertura dei punti nascita- ha ricordato Donini- la giunta ha deciso di predisporre un protocollo sperimentale da condividere col ministero della Salute. E' tuttora in corso un approfondimento per arrivare alla definizione del protocollo superando le criticità. Il confronto non ha potto concludersi nei tempi previsti a causa dell'epidemia". 

A sollecitare la giunta al question time di oggi in viale Aldo Moro è stata la 5 stelle Silvia Piccinini: oggi "quel protocollo ancora non c'è nonostante le parole dei mesi scorsi, ma è positivo che ci sia una tempistica. Bisogna fare il fretta e portare a termine quel percorso. Le mamme della montagna stanno aspettando".

(DIRE)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punti Nascita in montagna, passi ancora molto lenti verso la possibile riapertura

ModenaToday è in caricamento