rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica Canalchiaro

Donna rapinata in corso Canalchiaro, Liotti: "Dobbiamo fare tutto il possibile"

La presidente del Consiglio comunale ha scritto una lettera al sindaco Giorgio Pighi per chiedere di semplificare la richiesta di deroga da parte delle residenti in centro storico

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

“La brutale aggressione di cui è stata vittima nei giorni scorsi la dottoressa Benedetti mi ha profondamente colpito. Non possiamo rimanere indifferenti di fronte all’impossibilità per le donne di esercitare un semplice diritto: uscire da sole anche alla sera. Dobbiamo fare tutto quello che è in nostro potere per presidiare il territorio e migliorare l’illuminazione della città, ma anche per rendere agevoli le precauzioni che permettono alle donne di non esporsi a inutili rischi”. Inizia così la lettera che la presidente del Consiglio comunale Caterina Liotti ha inviato questa mattina al sindaco Giorgio Pighi in merito all’episodio della donna aggredita e rapinata poco dopo la mezzanotte del lunedì di Pasqua  in Corso Canalchiaro.

“Una delle possibilità di cui le donne residenti in centro storico devono potersi avvalere è sicuramente quella di farsi accompagnare in auto fin sotto casa”, prosegue Liotti. “So che questo è già possibile ma la procedura di deroga dal divieto d’accesso in Ztl mi pare troppo complicata e non accessibile a tutti: occorre infatti avere dimestichezza con un computer e avere un fax a disposizione se si vuole evitare di recarsi personalmente presso il Comando. Sarebbe opportuno – aggiunge ancora la presidente Liotti – pensare a procedure più snelle come, ad esempio, la possibilità di attivare la deroga semplicemente con una telefonata o un sms da parte delle residenti in centro storico”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna rapinata in corso Canalchiaro, Liotti: "Dobbiamo fare tutto il possibile"

ModenaToday è in caricamento