Amministrative, Negro “Pd modenese soddisfatto del risultato”

Due Comuni su tre, dopo questa tornata amministrativa nel modenese, saranno governati dal centrosinistra: "Il centrosinistra conferma Baldini a Camposanto e torna al governo di Polinago con Tomei"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

«Il Pd modenese può dirsi soddisfatto di questa tornata amministrativa, che ha visto tre Comuni al voto, due dei quali non governavamo. Si riconferma il centrosinistra alla guida del Comune di Camposanto con il sindaco Antonella Baldini, rafforzandosi nettamente dal punto di vista del consenso rispetto a cinque anni fa. Un test politicamente importante per il Pd perché è il primo Comune nell’area colpita dal terremoto ad andare al voto, un risultato che vede premiata la capacità di far fronte, amministratori e comunità insieme, ad una prova senza precedenti per la sua drammaticità. Con l’elezione a sindaco di Gian Domenico Tomei, poi, il centrosinistra torna solidamente alla guida del Comune di Polinago, precedentemente governato dal centrodestra. Questa ottima affermazione di Tomei e della lista da lui guidata premia una proposta politica che ha saputo positivamente tenere insieme esperienza di governo e forte rinnovamento a servizio di un progetto innovativo per la montagna. A Serramazzoni, il Pd ha sostenuto un progetto di cambiamento e profondo rinnovamento civico. Nella passata tornata elettorale, si ricorderà, il partito non si era presentato con una propria lista. Ora, il cammino del Pd è ripartito da nuove persone e nuove energie. In un quadro di estrema frammentazione, il risultato ottenuto è comunque, per noi, significativo. Questo è un punto di partenza. Auguriamo un buon lavoro al neo-sindaco Rubbiani a cui assicuriamo il nostro contributo in termini di opposizione costruttiva con la lista “Serramazzoni Bene Comune”, nell’interesse della comunità di Serramazzoni. Deve, infine, far riflettere il calo significativo dell’affluenza registratosi in tutto il Paese, e anche nella nostra provincia: la flessione della partecipazione è il segnale di un disagio e di una richiesta di rinnovamento profondo della politica a cui, come partito, dobbiamo sapere dare risposte chiare e univoche. L’impegno del Pd, siatene certi, non macherà!».

I più letti
Torna su
ModenaToday è in caricamento