rotate-mobile
Elezioni Politiche 2013

Elezioni Modena, per il Pd il bicchiere è mezzo vuoto

L'ottimo risultato ottenuto a livello provinciale non basta per tenere alto il morale dei democratici. Boschini: "Modena tiene, Grillini qui peggio che altrove. Sel? Avremmo auspicato risultato migliore, ma contiamo su suo contributo"

L'amarezza si taglia con un coltello nei corridoi della sede provinciale del Partito Democratico di Modena. L'ampia affermazione che il partito ha avuto a livello locale non basta a tamponare la preoccupazione che emerge in seguito ai dati nazionali: la maratona elettorale seguita rigorosamente su Rai3 racconta uno scenario di stallo al Senato e di lenta ma costante perdita di terreno da parte del centrosinistra sugli avversari. Nei corridoi è un profluvio di ipotesi, di "se", di "ma", di cosa si sarebe dovuto fare per arginare i grillini. Se il capogruppo in comune Paolo Trande fuma nervosamente, l'espressione di Emilio Sabattini, presidente della Provincia, è la fotografia del risultato democratico avuto a livello nazionale: "Si vince alla camera - commenta sommessamente - mi pare però che al senato non si faccia altrettanto".

Riuniti in conclave, Trande, il segretario cittadino Boschini e l'assessore Antonino Marino, infervoratissimo con l'Ipad infarcito di tabelle proiezioni, analizzano i risultati. A livello locale, è lo stesso Boschini a esprimersi positivamente sul voto: "Difficile fare raffronti sul 2008 - ha osservato - Il quadro politico era molto diverso, preferiamo rapportarci con le regionali 2010 per il panorama più affine: in città abbiamo registrato una certa tenuta sul 2010, non siamo insoddisfatti e possiamo parlare di tenuta del Pd". Non trascurabile l'onda grillina: "Il m5s si è espresso nei termini attesi ottenendo qui il 18% al Senato e il 20% alla Camera, uno dei risultati più bassi a livello regionale: ci aspettavamo un risultato del genere, ma personalmente mi sarei aspettato una percentuale più alta".

All'opposizione cittadina, questo è un vero e proprio cambio della guardia: "In città Grillo subentra a Pdl e Lega - evidenzia Boschini - Il Pdl subisce un contraccolpo pesantissimo, la Lega scompare se consideriamo i precedenti". L'analisi, però, non trascende dal dato nazionale: "Sono molto preoccupato per la governabilità del Paese a causa del pareggio assoluto - ha confessato il segretario Pd soffermandosi poi sugli alleati vendoliani - Sel? Sarebbe stato auspicabile un risultato più positivo, ma nel complesso hanno dato un contributo importante e lo sarà anche in prospettiva per le amministrative". Ancora presto per fare conti sui candidati in bilico: per ora, sono sicuri di essere eletti al Senato i modenesi Stefano Vaccari e Maria Cecilia Guerra. E la Camera? "Secondo me - conclude Boschini - non dovrebbero esserci sorprese".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Modena, per il Pd il bicchiere è mezzo vuoto

ModenaToday è in caricamento