Elezioni nei Consigli di Quartiere, al Pd tutti e quattro i presidenti

Antonella Bernardo (Pd) al Quartiere 1; Giovanni Gobbi (Pd) al Quartiere 2; Maria Teresa Rubbiani (Sinistra per Modena) al 3; Carmelo De Lillo (Pd) al Quartiere 4. In centro Storico il M5S si schiera con il Pd

Antonella Bernardo (Partito democratico) al Quartiere 1; Giovanni Gobbi (Pd) al Quartiere 2; Maria Teresa Rubbiani (Sinistra per Modena) al 3; Carmelo De Lillo (Pd) al 4. Sono i presidenti dei nuovi Consigli di Quartiere, eletti nelle prime sedute che si sono svolte tra lunedì 21 a giovedì 24 ottobre nelle rispettive sedi. Le assemblee sono state presiedute dai consiglieri anziani affiancati dall’assessora con delega a Quartieri e Partecipazione Debora Ferrari.

Sempre presente anche il presidente del Consiglio comunale Fabio Poggi a sottolineare il rapporto di reciprocità tra i Consigli e l’impegno alla collaborazione istituzionale.

Nella seduta di giovedì 24 al Quartiere 1 Centro storico si sono svolte due votazioni entrambe in pareggio: sette voti per Bernardo (cinque Pd, uno sinistra per Modena, uno Movimento 5 stelle) e sette per il candidato di Lega Modena Carlo Pallotti (cinque Lega, uno Forza Italia, uno Fratelli d’Italia-Popolo della Famiglia). In base al regolamento, è stato eletto il candidato designato dalla lista più votata alle ultime elezioni amministrative del Consiglio comunale nel quartiere di riferimento, vale a dire il Pd. Decisiva dunque la scelta del Movimento 5 Stelle, che - sulla scia delle dinamiche nazionali - anche nella piccola assemblea cittadina si è alleato con i dem. 

Al Quartiere 2 (Crocetta, Sacca, San Lazzaro, Modena est), invece, nella seduta di mercoledì 23 ottobre il presidente Giovanni Gobbi del Pd è stato eletto in prima votazione con otto voti a favore (sette Pd, uno Sinistra per Modena) e sei astenuti (quattro Lega, due M5s).

Eletta in prima votazione, martedì 22, anche la presidente del Quartiere 3 (Buon Pastore, Sant'Agnese, San Damaso) Maria Teresa Rubbiani di Sinistra per Modena con otto voti a favore (sette Pd, uno sinistra per Modena) quattro contrari (Lega Modena), un astenuto (M5s); era assente un consigliere del Pd.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lunedì 21 ottobre al Quartiere 4 San (Faustino, Madonnina, Quattro Ville) è stato eletto presidente Carmelo De Lillo (Pd) in seconda votazione all’unanimità dei presenti (13 voti, assente un consigliere Pd). La seconda votazione è stata necessaria in quanto nella prima De Lillo non aveva ottenuto la maggioranza assoluta richiesta, ma solo sette voti (sei Pd e uno di Sinistra per Modena), nella seconda votazione sarebbe stato sufficiente la maggioranza semplice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 luoghi in Appennino Modenese che non puoi non vedere

  • Via Emilia, giovane accoltellato in pieno centro storico

  • Venerdì sera, ritorna la movida. Multati sei locali del centro storico

  • Ritrova una busta con 1.150 euro e la consegna ai vigili, era l'incasso di un commerciante

  • Tragedia accanto allo scalo merci, muore schiacciato dalla propria auto

  • Contagio. In provincia 11 casi, di cui 6 asintomatici del focolaio di Carpi

Torna su
ModenaToday è in caricamento