menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Politica in trasferta. Un modenese tra i banchi delle Nazioni Unite

Il senatore Enrico Aimi (Forza Italia) ha presenziato oggi alla sessione plenaria dell'Onu: "Orgoglioso di rappresentare l'Italia in un evento di così altro profilo politoco internazionale"

Il senatore modenese e capogruppo di Forza Italia in Commissione Affari Esteri, Enrico Aimi, è parte della delegazione parlamentare che sta partecipando alla 73esima sessione plenaria dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite in programma dal 24 settembre al primo ottobre presso il Palazzo di Vetro a New York.

“Per me è un grande onore poter rappresentare l'Italia e dare voce anche a molti problemi che vive ad esempio la nostra Città, partecipando ad un momento così importante di confronto tra le Nazioni del mondo - commenta Aimi - Sarà una esperienza che indubbiamente ci arricchirà e consentirà spunti di riflessione anche per le politiche da attuare nel nostro Paese. Penso soprattutto al tema della gestione dei flussi migratori. Particolarmente importanti saranno gli incontri bilaterali previsti con alcuni Stati africani, come Eritrea e Niger, che auspichiamo possano offrire contributi anche sul tema della gestione dei migranti. La soluzione più naturale infatti - peraltro da sempre caldeggiata anche dal Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani - è sempre stata quella di ricercare soluzioni per poter aiutare questi popoli a rimanere nella propria Nazione".

"Credo sia doveroso proseguire in tal senso, abbandonando gradualmente politiche di accoglienza indiscriminata sul nostro territorio nazionale che non sono più, in alcun modo, sostenibili. Il nostro sistema sanitario nazionale è già ora in gravissima sofferenza ed è destinato - se non intervengono cambiamenti di rotta - al collasso tra 10 anni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia. A Modena circolazione sospesa lungo il percorso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento