rotate-mobile
Politica

Ricostruzione, Errani lascia anche l'incarico da Commissario

Dopo le dimissioni da Governatore, decade anche il ruolo da Commissario alla Ricostruzione. Il Governo dovrà affidare l'incarico a una nuova figura, vista l'indisponibilità dello stesso Errani a “sdoppiare” le proprie rinunce

Come era presumibile, Vasco Errani lascia anche il delicato incarico di Commissario alla Ricostruzione che aveva assunto in seguito al sisma del 2012 e che era stato “amplificato” dall'alluvione di inizio anno. Una notizia attesa anche e soprattutto alla luce della stessa legge 74 del 6 giugno 2012, dove era specificato che "ai fini del presente decreto i presidenti delle Regioni Emilia Romagna, Lombardia e Veneto operano in qualità di Commissario delegato".

Da ciò deriva che le cariche di Governatore e di Commissario sono formalmente intrecciate e la rinuncia di Errani alla presidenza della Regione ha inevitabilmente comportato anche quella sul fronte della Ricostruzione. La palla passa perciò al Governo Renzi, che dovrà nominare una nuova figura per l'Emilia terremotata e alluvionata. Secondo alcune fonti pare che lo stesso Vasco Errani abbia espresso la volontà di non ricoprire più il ruolo, nonostante fosse nei poteri del Premier confermarlo ancora alla guida della struttura commissariale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricostruzione, Errani lascia anche l'incarico da Commissario

ModenaToday è in caricamento