rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica

“A fianco della mamma di Federico Aldrovandi: oltre il dolore, l’oltraggio”

Solidarietà alla famiglia di Federico Aldrovandi viene espressa oggi dalla parlamentare modenese del Pd Giuditta Pini che parteciperà al sit-in organizzato a Ferrara per esprimere vicinanza alla famiglia del giovane ucciso da tre agenti di Polizia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

“Oltre al dolore per il grave lutto, anche l’oltraggio”: la parlamentare modenese Pd Giuditta Pini, venerdì pomeriggio, parteciperà al sit-in organizzato a Ferrara in segno di solidarietà alla famiglia di Federico Aldrovandi, il giovane ucciso dopo l’intervento brutale di tre agenti. I Giovani democratici modenesi hanno seguito, negli anni, la vicenda: in settembre, alla Festa del Pd, era stato organizzato un incontro specifico a cui era stata invitata a partecipare anche la mamma di Federico e nel corso del quale è stato proiettato il documentario-denuncia su quanto è avvenuto. “Il capo della Polizia Manganelli aveva chiesto scusa alla famiglia a nome del Corpo; la giustizia, nei vari gradi di giudizio, ha accertato precise responsabilità. – spiega Giuditta Pini, parlamentare e segretaria provinciale dei Giovani democratici – E’ intollerabile che alcuni esponenti di un misconosciuto sindacato, apprezzato pare solo dai grillini, si permettano di fare un sit-in proprio sotto le finestre dell’ufficio dove lavora la mamma di Federico. Anche per la tutela del buon nome della Polizia – continua la deputata Pd – bisogna isolare questi personaggi. Tra l’altro ricordo che, in Italia, nonostante la ratifica di accordi internazionali, non è ancora stato introdotto il reato di tortura. Una ragione in più per avere, al più presto, un Governo serio e autorevole”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“A fianco della mamma di Federico Aldrovandi: oltre il dolore, l’oltraggio”

ModenaToday è in caricamento