rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica Ponte Alto / Stradello Anesino Nord

Ponte Alto, dal 27 agosto al 22 settembre la Festa de l’Unità

L'iniziativa del Partito democratico di quest'anno sarà dedicata al tema dell'Europa. Il taglio del nastro della Festa de l'Unità provinciale è fissato per le ore 21.00 di mercoledì 27 agosto alla presenza del vicesegretario nazionale del Pd Debora Serracchiani

A Modena torna la Festa de l’Unità: la settima Festa democratica dell’Unione provinciale del Partito democratico, infatti, raccoglie la sollecitazione del segretario nazionale Matteo Renzi e fa tesoro del sentire comune che non ha mai abbandonato il nome tradizionale, nonostante l'ormai nota sorte del quotidiano, che ha chiuso i battenti per l'insostenibilità economica. La Festa de l’Unità provinciale si terrà, quindi, nell’area di Ponte Alto, in via Stradello Anesino Nord n. 50, da mercoledì 27 agosto a lunedì 22 settembre.

“L’edizione 2014 della Festa provinciale del Partito democratico è dedicata all’Europa, alla sua cultura, alle sue prospettive politiche e sociali – spiega il segretario provinciale Pd Lucia Bursi - E alla nostra regione che dell’Europa è uno dei principali motori, non solo dal punto di vista economico e produttivo. L’Emilia-Romagna è una realtà d’avanguardia che deve saper guardare sempre più al contesto vasto nel quale agisce: il contesto europeo”.

IL PROGRAMMA DEGLI INCONTRI POLITICI

La Festa de l’Unità provinciale prende il via mercoledì 27 agosto: alle 18.30, sulle note della Banda di Carpi, ci sarà l’apertura della Festa con i ristoranti già in funzione dalle 19.00. Il taglio del nastro ufficiale è fissato per le ore 21.00, alla presenza del vicesegretario nazionale del Pd Debora Serracchiani, del segretario regionale Stefano Bonaccini, del segretario provinciale Lucia Bursi, del sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli. Saranno presenti anche il responsabile Feste della Segreteria provinciale Pd Leonardo Pastore, il responsabile dell’allestimento della Festa provinciale Eudes Canali, la coordinatrice delle Democratiche modenesi Caterina Liotti e il coordinatore provinciale dei Giovani democratici Andrea Gozzi.

IL CARTELLONE DEGLI SPETTACOLI

Ogni sera, per far funzionare la Festa, sono al lavoro almeno 1.500 persone: “E’ grazie ai nostri volontari – conferma il segretario provinciale del Pd Lucia Bursi – che è possibile la Festa. Da settimane sono al lavoro per allestire l’area, ora con l’apertura della Festa il loro impegno diventa massimo. A tutti loro va il nostro più sentito ringraziamento”. La Festa de l’Unità provinciale modenese, a Ponte Alto, occupa un’area di 144mila metri quadrati, senza tenere conto dei parcheggi nei quali, peraltro, hanno la possibilità di fermarsi fino a 5mila veicoli. I metri quadrati di area coperta, camminamenti compresi, sono 45mila che consentiranno il funzionamento della Festa anche in caso di maltempo.

La Festa è in grado di mettere a sedere 4.750 persone nei ristoranti e 950 nei bar e punti ristoro. Un bus navetta gratuito, tutte le sere, a partire dalle ore 18.30, collegherà la Festa al centro cittadino e al parcheggio scambiatore di parco Ferrari. Ben 22 i ristoranti, punti ristoro e bar in funzione per tutta la durata della manifestazione, la stragrande maggioranza dei quali a gestione diretta da parte dei volontari,senza naturalmente contare le gestioni private dei ristoranti, del Luna Park e dell’area commerciale. Per il divertimento di grandi e piccini ci sono la Balera e lo spazio El Baile, la Pesca gigante, l’Arena sportiva e quella giocosa, la mostra mercato e il Luna Park, la Libreria e lo spazio per i giochi gestito dagli specialisti Tremme.