rotate-mobile
Politica

Piano Sosta, accordo siglato. Concessione a ModenaParcheggi fino al 2053

Tariffe bloccate, evitati gli aumenti previsti. Rimangono i 15 minuti gratis nei Margini, con tastierino per inserire la targa. Cresce il canone che Modena Parcheggi deve al Comune. Tornano gratuiti i posteggi dell'ex Amcm

E' stato aggiornato e sottoscritto ieri dal Comune di Modena e da Modena Parcheggi il contratto di concessione per la gestione della sosta su strada e del Parcheggio del centro, aggiornato con il nuovo Piano economico finanziario. L’accordo stabilisce un prolungamento della concessione di 42 mesi (scadrà il 30 giugno del 2053) per riequilibrare le minori entrate maturate dal 2012 ad oggi e dovute - secondo il Comune - alla scelta di definire tariffe inferiori rispetto a quelle previste in origine: per miniticket e abbonamenti, ad esempio, il mancato aumento arriva a un 15-30%.

Secondo l'accordo, tuttavia, le tariffe della sosta su strada, dai miniticket per la Ztl agli abbonamenti al costo orario che si paga al parcometro, rimarranno bloccate ai valori attuali per il 2017 e per gli anni successivi. Gli unici aumenti possibili saranno quelli calcolati in base all’inflazione e a causa di eventuali modifiche normative, come potrebbe avvenire con l’aumento dell’Iva. Il nuovo contratto prevede anche un aumento di 30 mila euro del canone annuo a favore del Comune (passa da 140 a 170 mila euro ed è indicizzato) e le risorse saranno utilizzate per le manutenzioni stradali.

E’ stato definito anche l’importo dell’indennizzo che spetta a Modena Parcheggi quando gli stalli della sosta vengono occupati da attività o cantieri: scatterà solo se la concessione delle aree avviene a titolo oneroso e se l’occupazione supera i sette giorni continuativi e il rimborso è pari al 30% della redditività giornaliera prevista dal Piano economico finanziario.

Come annunciato nei giorni scorsi alla commissione consiliare dall’assessore alla Mobilità Gabriele Giacobazzi, inoltre, rimangono i 15 minuti gratuiti nelle zone Margini interni ed esterni; il tagliando si potrà ottenere digitando la targa sul tastierino del parcometro. Con l’obiettivo di contrastare i fenomeni elusivi, infatti, i 15 minuti si potranno utilizzare solo due volte al giorno con la stessa targa e da due parcometri diversi.

Vista anche la notevole richiesta, è inoltre confermato che Modena Parcheggi metterà a disposizione nella struttura del Novi Park ulteriori cento posti auto a prezzo agevolato per residenti in centro storico (Ztl verdi) e operatori commerciali delle Botteghe storiche: dai 500 posti del 2015, si è passati quest’anno a 600 che nel 2017 diventeranno quindi 700 al costo annuale di 60 euro, con l’impegno a mantenerli fino al 2024 con semplice aggiornamento del prezzo in base all’indice Istat.

Per garantire l’equilibrio del Piano sono confermati anche gli interventi strutturali già illustrati in commissione consiliare, con la variazione di alcune aree di sosta, a partire da gennaio, per un riassetto più lineare e coerente delle vie adiacenti al centro. In particolare, viale Vittorio Veneto passerà da zona Viali a zona Posti più vicini al centro, con un costo orario della sosta pari a 1,80 euro, come viale Rimembranze. In vista della riqualificazione dell’intero comparto, invece, i 200 posti auto dell’area ex Amcm attualmente tariffati torneranno a sosta libera e gratuita.

La zona adiacente alla Manifattura Tabacchi, con le vie San Martino, Palestro, Fiordibello, Tribraco, Pallamaglio, Galvani (nel tratto tra viale Monte Kosica e via San Martino), calle Bondesano (70 posti complessivamente), come anche vicolo Giardino e vicolo di Porta Albareto, entreranno a far parte delle aree di sosta a pagamento come zona Viali, quindi con un costo orario di 1,20 euro dove sono presenti stalli e con la possibilità per i residenti di fare l’abbonamento annuale per la zona Viali. In zona Stazione, anche il tratto di viale Monte Kosica da viale Crispi a via Galvani, quest’ultima via nel tratto da Monte Kosica a piazza Dante e lo stesso viale Crispi, prima disciplinati in maniera differente, rientreranno nella zona Viali, mentre via dell’Abate ricadrà nella zona Margini esterni con tariffa più bassa. Piazza Dante rimarrà invece disciplinata con sosta progressiva (1.40, 2 e 2.50 euro). Anche piazza Sant’Agostino (65 posti) per ora rimarrà a pagamento con sosta progressiva (2, 2.50 e 3 euro). Il parcheggio dell’ex Moi (129 posti) rimarrà in gestione a Modena Parcheggi ed entrerà nel Piano economico finanziario con tariffe uguali a quelle attuali. In tutte le zone la sosta minima tariffata rimarrà ferma a 30 minuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano Sosta, accordo siglato. Concessione a ModenaParcheggi fino al 2053

ModenaToday è in caricamento