menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forza Nuova annuncia un presidio contro il Gay Pride di Modena

Il partito di estrema destra: "Non permetteremo che Modena diventi tempio della perversione". E si pone già il tema dell'ordine pubblico e della propaganda pre ballottaggio elettorale

"E' una provocazione che definire blasfema ci sembra poco, un vero attacco ai valori cristiani. Forza Nuova non permetterà che la Modena diventi il teatro dello scempio e della perversione, con una sfilata che è una ostentazione tra il carnevalesco e il porno, contraria quantomeno alla buona educazione e al buon gusto". Una posizone netta contro il Modena Pride annunciato per il prossimo 1 giugno arriva - e non poteva essere altrimenti - da Forza Nuova, che prepara le contromisure in vista della manifestazione ufficializzata ieri dal presidente dell?Arcigay locale.

"Saranno, come di consueto, sbandierate rivendicazioni di ogni genere: matrimonio egualitario, adozione per le coppie omosessuali, riconoscimento della legalità dell’utero in affitto, procreazione assistita perchè il diritto dell'orgoglio omosessuale sta spostando l'attenzione sull'innocenza dei bambini dopo aver raggiunto già tutti i desideri-capricci che voleva. In ogni caso il 1 Giugno tutta la comunità di Forza Nuova presidierà per l'intera giornata la Ghirlandina il simbolo cristiano che rappresenta Modena nel mondo", aggiunge il partito di estrema destra.

Un presidio il cui annuncio alza già la tensione a diversi mesi dalla data dell'evento, ma che difficilmente potrà essere attuato. Aldilà delle questioni relative all'ordine pubblico, che la Questura e la Prefettura dovranno valutare attentamente, la manifestazione del 1 giugno pone infatti un problema anche sotto il profilo del calendario. Si tratta del sabato che precede il probabile ballottaggio per le elezioni amministrative del 26 maggio (dando per scontato l'accorpamento con il voto per le Europee, ndr), storicamente il giorno che vede il  massimo sforzo organizzativo dei partiti per le ultime attività di propaganda. La manifestazione Lgbt precluderebbe quindi gli spazi del centro storico alle liste e ai movimenti, fatti salvo quelli che vorranno sfilare insieme ai manifestanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento