Manifestazione in piazza, Forza Nuova replica a Muzzarelli: “Ci saremo”

“Ribadiamo, e con orgoglio, la nostra presenza”. Così Forza nuova dopo il coro di opposizione al presidio di sabato prossimo a Modena, per il quale il sindaco Muzzarelli ha chiesto la negazione dell'autorizzazione

In un clima di contrapposizione ben noto alla città di Modena, prosegue lo scambio di accuse a distanza tra la sinistra cittadina e Forza Nuova, che sabato 16 gennaio sarà in piazza XX Settembre per una manifestazione contro le politiche in materia di immigrazione e accoglienza dei profughi.

Il sindaco Muzzarelli ha chiesto alle autorità prefettizie di negare l'autorizzazione allo svolgimento del presidio, spiegando che "la Costituzione, nata dalla Resistenza, è così bella e democratica che chiunque ha il diritto di parola”, ma reputanto “non gradita” in città la presenza del leader di Forza Nuova Roberto Fiore, che “anche in questi giorni invia messaggi deliranti e carichi di odio e xenofobia".

Forza Nuova replica così: “Dalle parole del primo cittadino modenese dovrebbe risultare legittimo e sacrosanto il diritto per Forza Nuova di manifestare liberamente e di esprimere la propria opinione riguardo alle politiche scellerate di immigrazione che stanno accomunando l'Europa, l'Italia e Modena in primis. Soprattutto – aggiungono i militanti di estrema destra – per il fatto che, anche alla luce dell'imminente arrivo di nuovi clandestini, il suddetto Primo Cittadino non si è mai espresso contrario: saremo noi forzanovisti a ricordar lui la propria responsabilità non solo istituzionale ma anche morale riguardo alla spalla che sta porgendo all'invasione migratoria”.

Prefetto e Questore per ora non hanno mostrato indicazioni contrarie allo svolgimento del presidio, cui Forza Nuova non intende certo rinunciare: “Ribadiamo, pertanto, e con orgoglio, la nostra presenza per sabato 16 gennaio a Modena e saremo, come sempre, al fianco del popolo italiano, lasciato solo dalle amministrazioni locali che pensano più a speculare e a spartirsi il business dell'immigrazione invece di rendere più sicura la città di Modena”. Si preannuncia un sabato carico di tensioni in un centro storico blindato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra "ribelle" GimFIVE di Modena Est riapre oggi. Arriva la polizia

  • #IoApro, si allarga anche a Modena la protesta dei commercianti per riaprire tutto il 15 gennaio

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

  • Bozza Dpcm 15 gennaio in arrivo le nuove restizioni. Emilia-Romagna a rischio rosso

Torna su
ModenaToday è in caricamento