rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Politica

"Il fotovoltaico spegne la luce sulle manutenzioni a Castelfranco?"

I dubbi di Giorgio Barbieri, Capogruppo Lega Nord e Cristina Girotti Zirotti, coordinatrice del gruppo: "Settore Lavori Pubblici quasi completamente assorbito nella realizzazione dei tre mega-campi fotovoltaici con una spesa di 20 milioni di euro"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Il Comune è per legge responsabile della custodia e manutenzione dei beni che costituiscono il suo patrimonio immobiliare ed in particolare, tale funzione è demandata al Settore Lavori Pubblici ed all'Assessore di riferimento.

Con la Giunta Reggianini, il Settore Lavori Pubblici è stato quasi completamente "assorbito" nella realizzazione dei tre mega-campi fotovoltaici con un impegno di spesa di circa 20 milioni di euro che, a fronte di entrate incerte, hanno già il costo certo dato dai canoni di leasing che pagheremo per ben vent'anni! Tutte le altre opere pubbliche dove sono? Le manutenzioni dei cimiteri, le scuole Tassoni di Piumazzo, le strade impraticabili, le palestre in abbandono, la segnaletica stradale assente, il verde pubblico scandaloso. Insomma, se ci mettiamo anche l'insicurezza, percepita dai Castelfranchesi siamo proprio una città da Terzo mondo!!! Complimenti Reggianini!!!

Basta guardarsi intorno per rendersi conto di come siano trascurate le manutenzioni "ordinarie" sui beni comunali, a partire dalle strade. A titolo esemplificativo, abbiamo preso in esame la zona artigianale Venturina 2 e tutti gli incroci che la Via dell'Artigiano forma con le strade che ad essa si intersecano da via Via Del Maniscalco/Via Dei Falegnami e fino a Via Degli Ombrellai/Via Dei Mugnai in direzione Bologna: la segnaletica orizzontale è inesistente o quasi ed addirittura non è presente neppure un attraversamento pedonale!!! Peccato che quella sia una zona altamente trafficata anche da mezzi pesanti e sulla quale si sono verificati diversi incidenti anche mortali. Ma per la Giunta Reggianini non conta nulla la sicurezza stradale? Visti i precedenti specifici (leggasi cavalcavia di Piumazzo e Via Mavora) sembra proprio di no... Non crediamo che tali omesse manutenzioni siano state causate dagli eventi sismici dello scorso anno, sia quello naturale che quello giudiziario, ma derivino da scelte politiche assolutamente non condivisibili. Sarà che per noi, come per tanti, la sicurezza e l'incolumità delle persone ha un posto di primo interesse... A tal proposito, anche per rispetto delle attività commerciali ubicate nella zona artigianale citata abbiamo presentato una specifica interrogazione soprattutto finalizzata a spronare l'attuale Giunta ad intervenire al più presto.

E che dire poi delle palestre quali le "Cupole" in Piazzale Braglia e la Palestra di Piumazzo? Qui il "degrado" è davvero profondo ed a nostro avviso potrebbe essere a rischio anche la salute di chi le frequenta pagando pure un corrispettivo. Abbiamo riscontrato delle pessime condizioni dei servizi igienici oltre ad omesse manutenzioni anche di piccole entità ma che se non prontamente eseguite, naturalmente si "aggraveranno" anche a livello economico. Anche per queste situazioni abbiamo presentato apposita interrogazione con il fine principale di vedere sanata ogni "carenza".

Sia delle strade che delle palestre citate abbiamo prodotto rilievi fotografici che non abbisognano di alcuna didascalia.

Se una Giunta non è in grado neppure di conservare il suo patrimonio immobiliare con semplici manutenzioni, quali garanzie di buon governo può assicurare??? Quale attenzione riserva ai suoi cittadini??? Se proprio non vogliono gettare la spugna, lascino libertà alle eventuali iniziative volontarie e meno male che le prossime elezioni si avvicinano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il fotovoltaico spegne la luce sulle manutenzioni a Castelfranco?"

ModenaToday è in caricamento