rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Politica Polinago

Emergenza idrogeologica, Sabattini incontra i parlamentari modenesi

In attesa della decisione sullo stato di emergenza, la Provincia di Modena si muove per sensibilizzare i palazzi romani sulle criticità del nostro Appennino. Le risorse ci sono, ma altre devono essere sbloccate

Dopo la dichiarazione di stato di emergenza a causa del maltempo, per far fronte alle numerose situazioni critiche sul territorio montano e pedecollinare, il presidente della Provincia di Modena Emilio Sabattini  ha deciso di seguire anche altre strade istituzionali, per tenere alta l'attenzione sul fenomeno. Sabattini, insieme ai sindaci dei comuni interessati da frane e smottamenti, incontrerà infatti i parlamentari modenesi per fare il punto sulla situazione, lunedì 15 aprile.

Il pressing della Provincia è comprensibile, visto che ora la parola è passata a Roma, dove si deciderà se considerare o meno applicabile lo stato di calamità naturale, dal quale dipende l'erogazione di risorse per la ricostruzione. La richiesta di un provvedimento legislativo nazionale per l’emergenza maltempo è stata inviata nei giorni scorsi da al presidente della Regione Emilia Romagna e a Maurizio Mainetti, direttore dell’Agenzia regionale di Protezione civile. 

Come lo stesso Sabattini ha sottolineato anche nel corso della seduta del Consiglio provinciale di ieri, la dimensione e la durata dei fenomeni in atto “non è più gestibile con le sole risorse locali. Ad oggi risultano già evacuate diverse abitazioni, intere frazioni e borgate in montagna sono tenute monitorate per l'aggravarsi dei movimenti in atto, molti collegamenti stradali sono parzialmente o totalmente interrotti con conseguente allungamento dei tempi di percorrenza sui percorsi stradali alternativi”. Per far fronte ai primi provvedimenti urgenti per il ripristino della viabilità sulle strade provinciali danneggiate dalle frane, la Provincia ha già deliberato la spesa di oltre 2 milioni e mezzo, ma ha anche chiesto alla Regione un provvedimento urgente per sbloccare dal Patto di stabilità le risorse, già disponibili, ma ferme a causa dei vincoli di spesa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza idrogeologica, Sabattini incontra i parlamentari modenesi

ModenaToday è in caricamento