Sicurezza in città, la manifestazione di Fratelli d’Italia

Il partito di Fratelli d’Italia manifesta al parco Novi Sad per denunciare una situazione cittadina in mano alla criminalità e all’insicurezza

Si è svolta ieri in mattinata la manifestazione di Fratelli d'Italia al Parco Novi Sad contro l'insicurezza in città.

A parlare si sono alternati il Presidente Provinciale del partito, Ferdinando Pulitanò, il vicecoordinatore regionale, Alessandro Aragona, il Presidente Provinciale del movimento giovanile (Gioventù Nazionale), Lorenzo Rizzo, i rappresentanti dei sindacati SULPL, SAP, Orsa e l'onorevole Galeazzo Bignami, responsabile nazionale del dipartimento di sicurezza di Fratelli d'Italia.

I cittadini modenesi presenti hanno manifestato la voglia di riprendersi la città ormai sempre più in mano alla criminalità.

"Siamo molto soddisfatti della riuscita della manifestazione a dimostrazione che i temi della sicurezza e del degrado siano temi non solo d'attualità ma anche molto sentiti dai modenesi.- spiega Pulitanò - E' emerso con forza che il vero tema che deve essere al centro dell'amministrazione amministrativa è la lotta a questi fenomeni sotto ogni profilo: l'implementazione del posto integrato di polizia, l'implementazione della Questura affinchè venga classificata "classe A" con tutto quello che comporta in risorse economiche e personale da usare sul territorio. Speriamo- conclude - che il Sindaco Muzzarelli che si è tenuto la delega alla sicurezza ascolti la voce dei cittadini che stamattina erano presenti al Novi Sad".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra "ribelle" GimFIVE di Modena Est riapre oggi. Arriva la polizia

  • #IoApro, si allarga anche a Modena la protesta dei commercianti per riaprire tutto il 15 gennaio

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

Torna su
ModenaToday è in caricamento