Profughi in arrivo, FdI: “Falsa accoglienza che riempirà il territorio di clandestini”

Solo un richiedente asilo su quattro viene davvero “certificato” come profugo, ma le espulsioni si fermano al 10%. Barcaiuolo(FdI-AN): “Modena si troverà con un centinaio di clandestini costretti a vivere di espedienti”

Secondo gli accordi tra Governo e territori, anche a Modena arriverà una nuova ondata di profughi. Duecento migranti richiedenti asilo, che saranno alloggiati in strutture della provincia ,almeno fino al termine del 2015. Saranno le coop sociali a prenderli in carico, come prevede il bando della Prefettura, per l'appalto dei pasti e degli altri servizi necessari al mantenimento.

Una scelta che si imbatte nella ferma opposizione di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, con Michele Barcaiuolo che spiega: “La legge sul diritto d'asilo prevede un massimo di 35 giorni per l'accoglienza o meno della domanda e per il riconoscimento dello status di "rifugiato",ma già il bando di concorso prevede un soggiorno di 5 mesi nella nostra provincia,con un costo totale stimato di un milione di euro. E' evidente che qualcosa non funziona”.

Secondo Fratelli d'Italia le statistiche indicherebbero che solo il 25% dei richiedenti asilo vede la propria domanda effettivamente accolta. Il restante 75% diventa perciò un immigrato irregolare e per questo andrebbe espulso. “Peccato che soltanto nel 10% dei casi i provvedimenti di espulsione diventano operativi – prosegue Barcaiuolo - Rischiamo quindi di avere a breve oltre 100 clandestini in giro per la provincia, che saranno costretti a vivere di espedienti, finendo inevitabilmente per delinquere”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La responsabilità ricade una volta di più su un Governo incapace di gestire l'emergenza immigrazione,che sta scaricando sul territorio problemi e tensioni che si aggiungeranno ad una emergenza criminalità il cui livello é già altissimo. I recenti episodi delittuosi accaduti in Liguria e Toscana, ma anche la cronaca quotidiana modenese, vedono come tristi protagonisti clandestini già colpiti da provvedimento di espulsione e in realtà mai allontanati dal territorio italiano – chiosa il dirigente nazionale di Fratelli d'Italia – Per questo non resteremo a guardare, ma organizzeremo iniziative di informazione e pretenderemo, come minimo, una maggiore trasparenza sulla gestione dell'emergenza a Modena”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 71 nuovi positivi, di cui 48 asintomatici. A Modena focolaio in un prosciuttificio

  • Covid. Altri 18 contagiati nel focolaio del salumificio di Castelnuovo

  • Viaggia con la figlia e 32 kg di marijuana in auto, arrestato in A1

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

  • Contagio, 7 casi nel modenese. Uno è in ospedale

  • Forno rumoroso in centro storico, sequestrati i locali per la produzione

Torna su
ModenaToday è in caricamento