rotate-mobile
Politica Carlo Sigonio / Via Antonio Peretti

Parcheggio ex Amcm, Fratelli d'Italia: "La battaglia dei residenti continua"

Il partito commenta la retromarcia della Giunta su tariffe e apertura della struttura, per la quale i meloniani avevano lanciato una petizione

“Apprendiamo che per l’ennesima volta la Giunta Muzzarelli ha deciso di fare retromarcia su una questione centrale e che Fratelli d’Italia aveva da tempo già stigmatizzato e contrastato”, ha detto Ferdinando Pulitanò, Presidente provinciale di Fratelli d’Italia. “Era già successo con i posti integrati di Polizia e con le telecamere in Calle di Luca; ora è il momento del parcheggio interrato ex AMCM. Infatti, da sabato 16 dicembre, al parcheggio seminterrato del Parco della Creatività a Modena, sarà possibile sostare gratuitamente di notte, in pausa pranzo e nei giorni festivi, mentre negli altri orari, per lasciare la macchina nella struttura, il costo si riduce a 70 centesimi di Euro all’ora, rispetti a 1.40 previsti in precedenza".

"Un vero e proprio dietrofront che puzza molto di campagna elettorale da parte di una maggioranza miope che continua ad amministrare la città senza alcuno sguardo di insieme. Da molto tempo prima dell’inaugurazione in pompa magna effettuato da Muzzarelli, Fratelli d’Italia aveva chiesto una revisione della tariffazione e della nuova modalità di sosta, chiedendo di prevedere che ai residenti e ai lavoratori fossero destinati degli spazi gratuiti o, quantomeno, con forme di abbonamento a prezzo calmierato.

"Infatti, sul tema, carte alla mano Fratelli d’Italia aveva interrogato la Giunta comunale per conoscere quale sarebbe stato il destino dei parcheggi destinati ai residenti e ai lavoratori; nonostante siano scaduti i 30 giorni previsti dal regolamento, la mozione presentata non è ancora stata posta in discussione, probabilmente per il profondo imbarazzo che un dibattito su questo nodo cruciale potrebbe arrecare alla Giunta. Nel mentre, il parcheggio sotterraneo dell’ex AMCM, inaugurato appena due mesi fa a causa dell’elevato costo, era sempre vuoto e già in preda al degrado: bottiglie rotte gettate a terra, estintori divelti con bande di ragazzini che bivaccano all’interno dello stabile anche per tutta la notte.  Ora, questo repentino dietrofront della Giunta, si rende ancora più grave dal momento che neanche un mese e mezzo fa l’assessore Filippi aveva annunciato e chiarito che non erano previste modifiche per i parcheggi, circostanza che ora viene pesantemente smentita dalla stessa Giunta. Quindi delle due l’una: o la Giunta vuole penalizzare fortemente i residenti della zona facendo pagare loro una gabella intollerabile, come è avvenuto, ovvero le modalità di parcheggio si possono modificare, così come è successo. Per questo motivo la raccolta firme di Fratelli d’Italia per chiedere che sia garantita una parte gratuita per residenti e lavoratori continuerà ancora per diversi mesi".

"Capiamo l’imbarazzo di una maggioranza che, a corto di idee, si appropria di quelle altrui, ma Modena non può più permettersi di perdere tempo dietro a scelte scellerate di un Partito Democratico sempre più sordo alle richieste dei cittadini”, conclude Pulitanò.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggio ex Amcm, Fratelli d'Italia: "La battaglia dei residenti continua"

ModenaToday è in caricamento