Gas Rivara, Giovanardi (Pdl): "Governo pieghi volontà della Regione"

Interrogazione del Senatore Pdl per sapere cosa intenda fare il Governo per "sbloccare la situazione". Pd, Lega e parte del Pdl alzano le barricate: "Ennesima sparata di Giovanardi"

Rivara

Dopo il sì del Ministero dell'Ambiente ai carotaggi Ers a Rivara di San Felice sul Panaro, il pressing del Senatore Carlo Giovanardi continua: l'ex sottosegretario alla famiglia ha presentato un'interrogazione con altri 18
senatori ai ministri dell'Ambiente e dello Sviluppo economico, per chiedere al governo "quali iniziative intenda intraprendere per sbloccare la situazione e non dimostrare davanti al mondo che si ostacola persina la ricerca scientifica".

VETI - Per Giovanardi, il no ostinato dell'assessore regionale alle attività produttive Gian Carlo Muzzarelli rappresenta "l'assoluto e arbitrario disprezzo politico da parte del locale Pd delle risposte e dei suggerimenti che può dare la scienza". Giovanardi e i 18 senatori (tra i quali emergono il ferrarese Alberto Balboni, la cesenate Laura Bianconi e il bolognese Gianpaolo Bettamio, vice coordinatore Pdl) evidenziano nell'interrogazione gli "otto miliardi di investimenti privati nell'ambito dell'energia, pronti e cantierabili, bloccati dai veti di Regioni ed enti locali, a cominciare dal caso di Rivara e della regione Emilia Romagna". Secondo la truppa giovanardiana, il deposito gas Rivara permetterebbe "di abbattere il costo del gas, che sta mettendo in ginocchio le imprese, in particolare quelle energivore, con drammatici cali del livello occupazionale". Il niet opposto dalla Regione dalla Regione Emili Romagna impedirebbe di avere "risposte dalla scienza totalmente ignorate per il rischio di inquinamento delle falde acquifere a Modena, snobbate con una alzata di spalle per la ricerca di un tracciato della Cispadana meno inquinante e impattante, addirittura rifiutate attraverso il no pregiudiziale allo stoccaggio del gas".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

REPLICA - Sul fronte Rivara si rinnova l'alleanza trasversale tra Pd, Lega e parte del Pdl: secondo la capogruppo dei democratici nell'Unione Comuni Area Nord Cristina Ceretti, "Il Pd non ha mai espresso dei no
pregiudiziali e quindi dire che sia contro la scienza è l'ennesima sparata di Giovanardi - ha affermato - Che sia chiaro al Governo che dietro alla contrarietà dichiarata dall'assessore Muzzarelli c'è la preoccupazione di un intero territorio, la Bassa modenese, che ha già espresso più volte nei Consigli comunali e nel Consiglio dell'Unione una scelta energetica diversa: geotermia, rinnovabili e il risparmio energetico". Per Mauro Manfredini, capogruppo Lega Nord in consiglio regionale, "Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire e non mi meraviglia che le uniche proposte a favore del deposito di gas a Rivara provengano dallo schieramento pidiellino al quale Giovanardi appartiene - ha detto l'esponente del Carroccio -  Vogliamo rassicurare tutti i cittadini della Bassa modenese che noi continueremo a farci portatori delle loro legittime preoccupazioni con il Piano energetico regionale, approvato all'unanimità, l'Emilia-Romagna ha deciso di continuare sulla strada del fotovoltaico, degli impianti geotermici e delle biomasse, escludendo per motivi di precauzione la sperimentazione in acquifero profondo nel sito di Rivara". Dante Mazzi, capogruppo Pdl in consiglio provinciale, prende le distanze da quanto dichiarato da Giovanardi: "Non vorrei che si trattasse di una gaffe istituzionale, simile a quella dell'abolizione delle Province a mezzo decreto continuo poi a non capire, anche se ne prendo atto, il totale sostegno che il senatore Giovanardi continua a dare per il deposito gas a Rivara - ha dichiarato - siamo di fronte ad un progetto bocciato dai tecnici interpellati. Per questo motivo nelle varie assemblee comunali, provinciali e regionali gli eletti del Pdl si sono sempre espressi negativamente rispetto al progetto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, 1.413 contagi in regione. A Modena i numeri raddoppiano

  • Coronavirus. 1.212 nuovi positivi e 14 decessi in regione. Modena prima provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento