rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Politica Via Saragozza / Viale delle Rimembranze

Giovanardi: “Fermare l'obbrobrio degli ecomostri nel Parco”

Il senatore del Nuovo Centrodestra fa appello al Pd modenese e ai concorrenti alle primarie per rinunciare alla costruzione dei nuovi chioschi in cemento lungo i viali. E interroga il Ministro dei Beni Culturali

Anche il massimo esponente del centrodestra modenese, il senatore Carlo Amedeo Giovanardi, prende parte alla disputa in corso sulle nuove strutture in cemento e mattoni che stanno sostituendo i vecchio chioschi del Parco delle Mura. L'esponente del Nuovo Centrodestra lo fa innanzitutto presentando un'interrogazione al Ministro dei Beni Culturali, informandolo della scelta urbanistica e chiedendo se non intenda intervenire personalmente in via cautelativa, allo scopo di fermare i lavori già iniziati da qualche settimana.

“Comune e Sovrintendenza hanno autorizzato la costruzione nel parco di una decina di nuovi edifici incorporati nel suolo con fondazioni e strutture di sostengo in cemento armato – scrive Giovanardi al Ministro Bray – Si tratta di una vera e propria lottizzazione di ecomostri con cubature che stravolgono totalmente l'assetto storico del parco”.

Una posizione netta che il senatore ribadisce anche oggi in un comunicato: “Noto con sorpresa che pressoché tutti quelli che hanno approvato gli ecomostri nel parco di Modena, erano e continuano ad essere contrari a quanto hanno approvato. Credo infatti che ogni modenese di buon senso davanti ad una proposta di costruzione di 12 nuovi chioschi, con strutture in cemento armato modello socialismo dell'est anni '50 - il solo numero 6 è di 13 moduli, 728 metri cubi, ed ha una superficie, escludendo le aree esterne, pavimentate ed utilizzate di 208 mq), si chieda se siamo di fronte ad un dato reale o a una riproposizione della nota trasmissione 'scherzi a parte'”.

“Caro sindaco e cara Sovrintendenza fermate l'obbrobrio prima che venga consumato, magari anche con il consenso dei concorrenti PD alla candidatura per il nuovo sindaco che sarebbe bene si preoccupassero non soltanto della Modena di domani ma anche di quella che già stanno (male) amministrando”, conclude Carlo Giovanardi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovanardi: “Fermare l'obbrobrio degli ecomostri nel Parco”

ModenaToday è in caricamento