Politica

Doccia gelata per Giulia Gibertoni (M5S): deve lasciare l'Europarlamento

La grillina di Modena vittima di un tardivo riconteggio delle preferenze: per soli due voti deve lasciare il posto a Marco Zullo. Raggiunta dalla notizia mentre si trovava già a Bruxelles

Giulia Gibertoni (M5S)

Un colpo di scena che assume un sapore davvero amaro per la modenese Giulia Gibertoni, che alle elezioni europee dello scorso 25 maggio aveva staccato il pass per l'Europarlamento. O almeno così tutti credevano fino a ieri. Il riconteggio dei voti ha infatti regalato una bruttissima sorpresa alla grillina di casa nostra, che si è vista scavalcare da un collega di lista, il veronese Marco Zullo.

La notizia è stata fornita da Stefano Patuanelli, delegato effettivo per il M5S per le elezioni europee al sito Corriere.it: “Stamattina (ieri ndr) non era ancora arrivata la comunicazione di convalida dalla Corte di Appello di Venezia delle preferenze degli eletti prevista dalla legge, un’anomalia dato che tutte le altre conferme c’erano. Poi siamo stati informati che c’era stato un disguido e che Zullo risultava aver raccolto due voti in più rispetto a Gibertoni, motivo per cui risultava eletto al suo posto”. 

Stando ai dati pubblicati a seguito dei primi conteggi, Giulia Gibertoni aveva ottenuto 16.193 preferenze, mentre Marco Zullo 15.978. Poi il verdetto è stato sovvertito e per due sole preferenze la Gibertoni è stata esclusa. Beffa nella beffa, la 38enne modenese aveva già preso un volo per Bruxelles e si trovava alle porte dell'europarlamento quando è stata raggiunta dalla notizia, che immaginiamo essere stata uno shock non indifferente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doccia gelata per Giulia Gibertoni (M5S): deve lasciare l'Europarlamento

ModenaToday è in caricamento