Concordia sulla Secchia, la squadra per il secondo mandato del sindaco Prandini

Il secondo mandato di Luca Prandini parte con una giunta completamente rinnovata e con la valorizzazione del ruolo dei consiglieri che seguiranno progetti specifici

È stata presentata al consiglio comunale nella seduta del 13 giugno 2019 la squadra di quattro assessori - due donne e due uomini - che accompagneranno il sindaco di Concordia Luca Prandini nel suo secondo mandato alla guida dell’Amministrazione comunale. La giunta è completamente rinnovata, con figure che presentano un profilo professionale caratterizzato da competenze, connessione con le realtà sociali del territorio e capacità di innovazione. Valorizzato il consiglio comunale con numerosi progetti assegnati ai consiglieri. 

Il sindaco Luca Prandini (46 anni) mantiene le deleghe a bilancio e tributi, Unione dei Comuni, opere pubbliche e ricostruzione, urbanistica, Polizia Municipale, Protezione Civile e infrastrutture. 

Vice sindaca è Paola Giubertoni (50 anni), avvocata specializzata in diritto di famiglia e componente del direttivo di un‘associazione che promuove l’uguaglianza di genere e contrasta la violenza nei confronti delle donne. A lei vanno le deleghe alle politiche sociali, abitative e sanitarie, politiche educative e famigliari, pari opportunità. 

Marco Ferrari (44 anni), farmacista, già amministratore in precedenza in altro Comune, è assessore all’ambiente e tutela del territorio, politiche energetiche, mobilità sostenibile e piano delle ciclabili, personale. 

Marika Menozzi (38 anni), gestisce una libreria specializzata per bambini e ragazzi, è volontaria del progetto “Nati per Leggere” ed è componente di un’associazione di promozione sociale. A lei sono assegnate le deleghe a scuola, formazione e servizi scolastici, servizi all’infanzia, cultura e comunicazione. 

Aldo Stefanini (47 anni), tecnico e gestore di un’attività ricettiva, è impegnato nell’associazionismo sportivo come allenatore di calcio e partecipa attivamente al volontariato concordiese. A lui sono conferite le deleghe a interventi economici, commercio, attività produttive e promozione turistica, patrimonio, manutenzioni e decoro, cura del territorio, sport, associazionismo e volontariato. 

Nella composizione della squadra entrano in gioco anche numerosi consiglieri, di cui il sindaco ha voluto valorizzare le competenze e l’impegno assegnando loro il ruolo di consigliere delegato a progetti specifici: Edoardo Samain, consigliere delegato alle politiche giovanili, Paolo Negro, consigliere delegato al progetto “Opportunità europee e Cohousing”, Letizia Galavotti, consigliera delegata al progetto “Consulta delle frazioni e Partecipazione”, Katia Pedrazzoli, consigliera delegata al progetto “Ri-uso spazi urbani e Cooperative di comunità”, Elena Pitocchi, consigliera delegata al progetto “Collaborazione con le associazioni e comitati dei genitori”, Matteo Bautti, consigliere delegato al progetto “Promozione del territorio e delle eccellenze produttive”. 

Il consiglio comunale ha definito anche i capigruppo: la maggioranza ha indicato capogruppo Paolo Negro mentre l’opposizione è guidata da Elena Bignardi. Sono stati designati anche i tre consiglieri che siederanno nel consiglio dell’Unione: Per la maggioranza sono stati indicati Paolo Negro e Edoardo Samain; per la minoranza è stato indicato Emiliano Gatti. 

“Con queste nomine e deleghe - spiega il sindaco Prandini - credo fortemente di aver coniugato insieme esperienze, competenze e passione per il proprio territorio, per la propria comunità. Insieme saremo in grado di proseguire concretamente il tanto lavoro che ci aspetta per Concordia. Ringrazio i neo assessori per la disponibilità a far parte della Giunta, sono persone motivate, competenti, in grado di portare un impegno di qualità e quantità che ci permetterà di lavorare al meglio. Mettiamo a disposizione tutto il nostro impegno ed energie, a fronte della situazione post-sisma e delle difficoltà che segnano questo momento storico, nella speranza di essere all’altezza della fiducia e del consenso ricevuto, nel rispetto dei ruoli e delle istituzioni, favorendo il confronto e la collaborazione di questo consiglio comunale.”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Carambola fra quattro auto in via Giardini a Formigine, grave un'anziana

  • Sospetto caso di Dengue, disinfestazioni in tre aree della città

  • Il ladro finisce in carcere e ringrazia i carabinieri che comprano i pannolini per il figlio

  • Gravi incidenti in sequenza, martedì nero sullo snodo autostradale di Modena

  • Prevenzione dell’ictus, la Chirurgia Vascolare di Baggiovara introduce una nuova variante

Torna su
ModenaToday è in caricamento