rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Politica

Festa Pd, mercoledì incontro dedicato al golpe in Cile 40 anni fa

A 40 anni di distanza, mercoledì 11 settembre, alla Festa provinciale del Pd in corso di svolgimento a Ponte Alto si ricorda il golpe cileno e la deposizione di Salvador Allende

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

La deposizione di Salvador Allende e il golpe cileno, la ricostruzione post-sisma e i problemi ancora aperti, il capitalismo e la crisi globale, il parco del nostro Appennino: sono questi i tanti temi che verranno discussi mercoledì 11 settembre alla Festa provinciale del Pd modenese in corso di svolgimento nell’area di Ponte Alto. Appuntamento centrale al Palaconad, alle ore 21.00, quando si ricorderà il golpe in Cile di 40 anni fa e la deposizione violenta del presidente Salvador Allende nel corso di un incontro dal titolo “Dal golpe cileno alla rinascita dell’America Latina”. Folta la platea degli ospiti: interverranno, infatti, il deputato Pd eletto nella circoscrizione America meridionale Fabio Porta, la coordinatrice del Forum Affari Esteri del Pd e responsabile per l’America Latina Francesca D’Ulisse, il direttore del Festival del cinema latinoamericano di Trieste e rifugiato cileno in Italia negli anni del golpe Rodrigo Diaz, Onofrio Pappagallo dell’Istituto Fondazione Gramsci, la presidente di Nexus Emilia Romagna Sandra Pareschi, il segretario generale politica internazionale della Cgil modenese Franco Zavatti, Vanessa Navarrete dei Giovani democratici di Imola e Riccardo Burgoni della segreteria provinciale dei Gd modenesi. L’incontro sarà preceduto, alle ore 19.30, dalla proiezione, allo spazio Ricostituente, della pellicola“Salvador Allende” del regista Patricio Guzman, sottotitolata in italiano. Le iniziative alla Festa, comunque, inizieranno già alle 18.30 con un doppio appuntamento contemporaneo: allo spazio Pensare democratico, per l’omonimo ciclo di presentazione di libri curato da Giovanni Taurasi con la consulenza scientifica del prof. Carlo Galli, verrà presentato il volume “Il capitalismo in-finito. Indagine sui territori della crisi” edito da Einaudi. L’autore Aldo Bonomi ne discuterà con Giampiero Cavazza, presidente del Centro culturale F.L.Ferrari. Sempre alle 18.30, ma allo spazio Mostra, per il ciclo “Incontri del cantiere del programma 2014” si parlerà di “Un anno dopo il terremoto: la ricostruzione, le questioni aperte”. Intervengono il sindaco di Bomporto Alberto Borghi, il sindaco di Concordia sulla Secchia Carlo Marchini e l’assessore provinciale Daniela Sirotti Mattioli. Coordina i lavori dell’incontro il sindaco di  Medolla e componente dell’Esecutivo provinciale del Pd Filippo Molinari. Infine, allo spazio Green, dalle ore 21.00, per il ciclo dedicato alla Settimana delle aree naturali, incontro dal titolo “Tra mare ed Appennino: Il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano”, a cura dell’Ente di gestione Parchi dell’Emilia Centrale 

Per gli spettacoli mercoledì sera, dalle 21.30, farà tappa a Ponte Alto il tour estivo di uno dei nomi più celebri ed apprezzati della musica italiana. A salire sul palco dell'Arena sul lago sarà infatti Francesco De Gregori, in giro per l'Italia con le canzoni del suo nuovo album "Sulla strada", che a sei mesi dalla sua prima pubblicazione è recentemente uscito in una speciale Limited Edition con allegato libro fotografico e dvd del back stage del concerto. Un album che testimonia lo stato di grazia di un autore e musicista capace di concepire nuovi capolavori come “Showtime”, ”Guarda che non sono io”, ”Belle Epoque”, così come l'ultimo singolo "La ragazza del '95" inciso insieme a Elena Cirillo. Un affresco che descrive con poche e semplici pennellate una ragazza di 18 anni all'aeroporto in partenza per una vacanza low cost, che spicca il volo, entra nella vita e varca le Colonne d'Ercole. Un'adolescente che decide di spegnere il cellulare, quasi a dimostrare che si può vivere anche un po' distaccati e non sempre connessi. Un'apparizione, ha spiegato lo stesso De Gregori, che esprime alla perfezione la sua idea di futuro. Accanto a questi nuovi lavori, non mancheranno naturalmente i successi più celebri, pilastri di una carriera lunga oltre 40 anni e costellata di innumerevoli capolavori. Ad accompagnarlo sul palco Paolo Giovenchi e Lucio Bardi alle chitarre, Alessandro Arianti (tastiere e fisarmonica), Alessandro Valle (mandolino e pedal steel guitar), Guido Guglielminetti al basso, Stefano Parenti alla batteria, Elena Cirillo (violino e vocalist), Giancarlo Romani (tromba), Stefano Ribeca (sax ) e Giorgio Tebaldi (trombone). Il concerto è a ingresso gratuito.

Per i piccoli avventori a disposizione per tutta la serata l'area gioco con accesso gratuito dalle 21.00, l'arena giocosa con laboratori per bambini e particolari gonfiabili per praticare basket e arrampicata. Allo spazio club Treemme inoltre è possibile divertirsi con giochi da tavolo di tutti i tipi, oltre a speciali biliardini a misura di bambino. All'arena sportiva dalle 21.00 esibizioni e prova gratuita di scherma con Pentathlon Modena, mentre con il Syncro sweet team si potrà nuotare all'interno della apposita vasca allestita nell'area della festa. Per gli amanti del ballo liscio la Balera ospita dalle 21.00 l'orchestra di Massimo Budriesi. Alla stessa ora allo spazio El Baile lezione gratuita di avvicinamento al Tango argentino con i maestri di Otrotango, a seguire dalle 22.15 la Milonga con selezione musicale a cura di Mojito y Dango.Allo spazio Diari di Viaggio, dalle 21:30, Stefano Negri presenta gli itinerari India: Utar Pradesh e Old Wild West. Dalle 23 allo spazio al Giazz in programma il concerto del quartetto composto da Achille Succi, Paolo Badini, Cristiano Calcagnile e Stefano Calzolari. Infine allo spazio GD/ARCI dalle 23:30 il dj set di Ironducknoise.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa Pd, mercoledì incontro dedicato al golpe in Cile 40 anni fa

ModenaToday è in caricamento