Gli studenti modenesi pungolano Seta: "Servono bus nuovi, investite"

La Consulta studentesca delle scuole superiori ha incontrato Amo e Seta oggi in Provincia

Migliorare le condizioni degli edifici scolastici (riscaldamento, bagni e sicurezza) ma soprattutto quelle del trasporto pubblico, mettendo in pista "mezzi più moderni contro sovraffollamenti e ritardi". Suona come una nuova campanella per Seta, la spa dei trasporti, la richiesta degli studenti che spicca oggi a Modena nella sede della Provincia.

Sull'edilizia scolastica, nel corso dell'incontro coi vari tecnici la Consulta degli studenti ha messo in fila i risultati di un questionario sulla percezione dei problemi che ha coinvolto un campione di oltre 900 ragazzi. È emersa una valutazione complessivamente buona della situazione anche se non mancano alcune criticità soprattutto, appunto, sulla manutenzione dei servizi igienici, gli infissi e la gestione del riscaldamento. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma appunto è sui trasporti che si registrano altri problemi, nell'ambito di un questionario che in questo caso ha riguardato 2.800 ragazzi. Servono mezzi moderni, dicono gli studenti, "contro il sovraffollamento e maggiori investimenti per potenziare il servizio che deve essere organizzato anche con il coinvolgimento degli studenti" delle superiori. Ad Alessandro Di Loreto e Antonio Nicolini, direttore e responsabile della programmazione dei servizi dell'Agenzia per la mobilità (Amo), e a Carlo Illari di Seta, in particolare, i giovani hanno sollecitato "un maggiore confronto con le istituzioni e Seta per coordinare gli interventi necessari e le soluzioni ai problemi più urgenti attraverso maggiori investimenti su mezzi più moderni". Ma bisogna migliorare anche i sistemi informativi (gli studenti hanno proposto una app ad hoc sulle segnalazioni in tempo reale) e il servizio nell'orario di uscita dalle scuole.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo amore per Nicoletta Mantovani, la vedova Pavarotti sposa a settembre

  • Coronavirus, 39 nuovi casi positivi in regione: 10 sono a Modena

  • Incidente in via Pancaldi, non ce l'ha fatta lo scooterista di 55 anni

  • Coronavirus, 69 nuovi casi in regione. La metà tra Bologna e Reggio Emilia

  • Coronavirus. Tampone obbligatorio per chi rientra da Spagna, Grecia, Croazia e Malta

  • Positivi di nuovo in crescita, l'Ausl si prepara all'inverno e ammonisce: "Rispettate le regole"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento