Auguri di Natale, il sindaco riceve una delegazione dei parroci modenesi

Lo scambio degli auguri in Municipio si apre con la visita al presepe nella Sala del Fuoco. Nell’incontro ribadita la collaborazione tra autorità civili ed ecclesiastiche

Si è aperto davanti al presepe storico collocato nella Sala del Fuoco, nella cornice del grande camino, il tradizionale incontro per lo scambio degli auguri di Natale tra il sindaco Gian Carlo Muzzarelli e una rappresentanza dei parroci dell’Arcidiocesi di Modena-Nonantola che si è svolto a Palazzo comunale giovedì 5 dicembre.

L’incontro è stato l’occasione per un dialogo e un confronto aperto “per l’obiettivo condiviso del bene comune della città, nel rispetto dei ruoli e dei compiti di ciascuno”, come hanno sottolineato sia il sindaco che il vicario generale monsignor Giuliano Gazzetti.

Il sindaco ha quindi ringraziato i parroci “per l’impegno a favore della comunità” e per il prezioso lavoro di coesione sociale svolto dalla Chiesa modenese “un punto di riferimento certo per la città”, ricordando anche la solidarietà concreta che parrocchie e Caritas hanno attivato a sostegno dell’Albania colpita dal terremoto alla quale ha aderito anche il Comune.

Insieme al vicario generale don Gazzetti, all’incontro hanno partecipato monsignor Luigi Biagini, parroco di Sant’Agnese, don Franco Borsari della Madonnina, don Paolo Notari di Sant’Agostino e San Barnaba, don Baguslaw Kulesza di Santa Teresa, don Stefano Andreotti di Santa Rita, don Andrea Garuti di Santa Caterina, don Thomas Binu di Albareto, don Tommaso Fraczek di Cognento e Cittanova, padre Pietro Rota, nuovo parroco di Sant’Antonio di Padova in Cittadella, don Marco Bazzani dell’Ufficio Comunicazioni sociali e collaboratore a Sant’Agnese.

Ai parroci intervenuti è stata donata una copia del volume “Le chiese e la sinagoga di Modena”, curato dai Musei civici in collaborazione con l’Ufficio Beni culturali ecclesiastici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il presepe storico collocato nella Sala del Fuoco è composto da statue di gesso realizzate tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento ed è stato restaurato lo scorso anno da Tiziano Quartieri, dell’associazione Amici del Corni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Altri quattro casi nelle scuole. Classi in isolamento a Modena, Carpi e Castelfranco

  • Castelvetro, ciclista di 27 anni esce di strada e perde la vita in via Bionda

  • Vintage e Second Hand | 4 negozi di pezzi d'abbigliamento unici e pregiati a Modena

  • Schianto in moto sulla Pedemontana, muore un 74enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento