rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Politica

Parte l'esperimento dei Quartieri, si insediano i nuovi consigli

Giovedì 13 novembre, alle 20.45, alla Palazzina Pucci, assemblea di inizio mandato con il sindaco Gian Carlo Muzzarelli e l’assessora Ingrid Caporioni

L’assemblea che segna l’inizio del mandato dei nuovi Consigli di Quartiere si svolge giovedì 13 novembre, alle 20.45, alla Palazzina Pucci di Modena. Alla riunione di saluto e presentazione di tutti i consiglieri nominati interverranno il sindaco Gian Carlo Muzzarelli e l’assessora ai Quartieri Ingrid Caporioni. “È un primo incontro per conoscersi – spiega l’assessora Caporioni – e per iniziare insieme questo nuovo percorso, un momento di ascolto e di confronto con i nuovi consiglieri per impostare il lavoro dei prossimi anni. I Quartieri infatti rimangono uno strumento fondamentale per la partecipazione attiva dei cittadini”.

Sulla base del Regolamento di prima attuazione della partecipazione territoriale, i quattro Consigli di Quartiere si stanno formalmente insediando: mercoledì 12 novembre il Quartiere 4; venerdì 14 il Quartiere 2 e lunedì 17 i Quartieri 1 e 3. Subito dopo l’insediamento i Consigli eleggeranno il presidente scegliendolo tra i loro componenti.

I Quartieri, come sottolinea ancora l’assessora Caporioni, “saranno il primo momento per fare sintesi delle istanze dei cittadini e dei progetti delle varie zone della città che poi saranno riportati al Consiglio comunale e alla Giunta”. Secondo il regolamento infatti i Consigli di Quartiere possono convocare assemblee territoriali aperte a tutti con l’obiettivo di condividere idee, proposte e progetti con i cittadini e con le associazioni.

I Consigli, che resteranno in carica per metà legislatura, hanno diritto a essere informati sugli atti della Giunta comunale, in particolare sui temi del bilancio, della pianificazione territoriale, dei piani di intervento ambientale e degli studi di fattibilità di lavori pubblici nell’area di riferimento. Sui temi di interesse i Quartieri potranno esprimere un parere, che però sarà solo consultivo e non vincolante come era per le Circoscrizioni (soppresse da una legge nazionale), e potranno presentare all’amministrazione proposte e sollecitazioni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte l'esperimento dei Quartieri, si insediano i nuovi consigli

ModenaToday è in caricamento